Autore:
Paolo Sardi

AVANTI UN'ALTRA Un'ibrida tira l'altra all'ombra della Stella a Tre Punte. La gamma della Classe S si arricchisce infatti di una ulteriore versione con doppia motorizzazione, la Mercedes S 500 Plug-In Hybrid. Come svela già il nome, la sua peculiarità sta nel fatto di essere plug-in, ovvero con le batterie agli ioni di litio destinate ad alimentare il motore elettrico ricaricabili non solo durante la marcia, recuperando magari l'energia cinetica in fase di rallentamento, bensì anche collegando la macchina a una presa di corrente, grazie a un attacco sul lato destro del paraurti..

CARTA CANTA Tecnologia a parte, sono anche i numeri a rendere speciale la Mercedes S 500 Plug-In Hybrid. A spingerla ci sono un V6 3.0 turbo da 333 cv e 480 Nm e un motore elettrico da 109 cv e 340 Nm, che permettono di scattare da 0 a 100 in 5,5 secondi e vanno a disturbare il limitatore per non superare i 250 km/h.  Il dato più eclatante è però il consumo medio dichiarato di soli 3 litri ogni 100 km, cui corrispondono emissioni di CO2 di soli 69 g/km, valori strabilianti per un'ammiraglia, pur se frutto di un ciclo di omologazione che notoriamente dà risultati poco verosimili. Questa S 500 fa un figurone perché è capace di percorrere i primi 30 km in modalità E-Modus, ovvero lasciando bielle e pistoni in letargo; anche parametrato su 70 km, comunque, il dato di consumo lascia a bocca aperta. Le altre modalità di funzionamento sono Hybrid, con i due motori che fanno gioco di squadra, E-Save, che preserva invece la carica delle batterie per un secondo momento, e Charge, che va invece proprio a ripristinare il prima possibile la loro massima efficienza. In ogni caso è interessante sottolineare come la Mercedes S 500 Plug-In Hybrid sia in grado di gestire la carica delle batterie in base anche alle informazioni inviate alla centralina dal navigatore, secondo quindi la presenza di salite, discese, centri urbani e quant'altro. Per saggiare su strada le sue doti bignerà però attendere ancora un po': arriverà infatti solo nel 2014.


TAGS: Tutto sul Salone di Francoforte 2013