Autore:
Paolo Sardi

FUTURO ROSEO Va bene il downsing e ben venga pure l’attenzione alla mobilità urbana. Alla Mercedes sono però convinti che anche in futuro ci sarà sempre spazio per le grandi auto di lusso. Sono state una colonna portante nei 125 anni di storia del marchio e, sperano a Stoccarda, lo saranno anche per i prossimi 125. Con in testa questa idea quelli della Stella atre punte hanno quindi portato a Francoforte una concept che rappresenta una specie di manifesti per il futuro , la Mercedes 125!

LA PRONIPOTE Da un punto di vista estetico, i vertici della Stella a tre punte dicono che la Mercedes 125! dà un’idea di come potrebbe essere un’ammiraglia sportiva del 2025, una sorta di pronipote dell’attuale CL. Alcuni tratti sembrano però già spendibili in tempi più brevi e non è detto che padiglione e nervature sulle fiancate, giusto per fare due esempi, non possano trovare applicazione in un futuro più prossimo. Tra gli elementi più spettacolari ci sono le grandi porte ad ala di gabbiano, assieme al frontale in cui i tipici listelli orizzontali sono divisi in due. L’abitacolo, in cui si può riconoscere lo stile del Centro di design di Como, sorprende con forme molto morbide e con una grande cura per i dettagli.

FANTASCIENZA? Lascia invece il tempo che trova un’analisi dei dispositivi elettronici di bordo, visto che il progresso fa in materia passi da gigante in tempi brevissimi. E’ però interessante notare che gli ingegneri si siano sforzati soprattutto d’immaginare la possibilità di collegamenti a internet e in particolare con i social network, mentre sul fronte della sicurezza il lavoro è su due fronti. Da una parte l’elettronica di bordo diventa sempre più parte attiva nella guida, dall’altra la macchina dialoga con gli altri mezzi e con le infrastrutture per muoversi al meglio nel traffico.

TUTTA D’UN PEZZO Neanche a dirlo, la Mercedes 125! guarda molto avanti anche in fatto di meccanica. Inserita in una struttura realizzata in acciaio, alluminio e fibra di carbonio mista a polimeri, c’è infatti un’unità elettrica capace di una potenza di 231 cv (con picchi temporanei di 313 cv). Una batteria al solfuro di litio promette un’autonomia di 50 km con sistema di ricarica plug in, mentre per un uso a largo raggio si può contare su una tecnologia fuel cell e su 7,5 kg d’idrogeno, stivati per la prima volta in un serbatoio che è parte integrante della scocca.


TAGS: concept hybrid francoforte fuel cell mercedes 125! Salone di Francoforte 2011: l'elenco aggiornato