Autore:
Luca Cereda

WELCOME TO THE FUTURE Dimenticate la Google Car, con quel suo aspetto un po’ nerd e l’arredamento minimal, per non dire spartano. Secondo Mercedes, l’auto che guida da sola, l’auto del futuro – su questo, almeno, Mountain View e Stoccarda sembrano perfettamente sintonizzate – non può fare a meno di prestazioni, lusso e comfort, soprattutto tecnologici. Ce ne ha data dimostrazione al CES di Las Vegas questa Mercedes F 015 Luxury in Motion: praticamente una proiezione nell’automotive dei prossimi 15 (o forse più) anni, quando il mondo sarà un bel po’ diverso e, magari, computer e connessioni domineranno la strada.

PIU’ SIAMO, PEGGIO E’ Allora non basterà l’auto robotizzata, capace di muoversi senza pilota, che è realtà già da un pezzo. Nel 2030, o ancor più in là, servirà un’auto autosufficiente, capace cioè di viaggiare in tutta sicurezza riconoscendo i potenziali pericoli, di dialogare con le infrastrutture e, inoltre, di garantire quelli che – sempre secondo Mercedes – saranno i lussi primari dell’uomo del futuro: spazio privato e tempo per sé. Lussi ma anche esigenze, se è vero che, come prevedono gli esperti, entro il 2030 le megacity (le città con più di 10 milioni di abitanti) cresceranno sensibilmente di numero.

EXTRA LOUNGE Se così sarà davvero, benvenuta Mercedes F 015 Luxury in Motion. Immaginate: lei guida e voi dentro seduti comodi a crogiolarvi tra monitor, rigorosamente connessi (anche integrati alle portiere) e che funzionano a sfioramento o con comandi gestuali, e sedie girevoli capaci di trasformare ogni viaggio in un’allegra riunione familiare. Sono anche intelligenti queste sedie - lounge chairs, pardon: per accogliervi si girano in automatico non appena aprite la portiera.   

UN MINIMO DI AUTO Lasciando perdere il design avveniristico, che si commenta da sé sfogliando le immagini della gallery, così come il QI di questa concept, ampiamente illustrato dal video, cosa resterà di un’auto tradizionale sulla Mercedes F 015 Luxury in Motion? Beh, il volante: non è necessario ma c’è. E se siete nostalgici, basta selezionare la modalità di guida manuale per vederlo emergere in automatico. Oltre a questo, il motore, nella fattispecie un sistema fuel cell da 272 cv complessivi con due motori elettrici ad occuparsi della trazione. 


TAGS: salone di detroit 2015