Autore:
Marco Rocca

DEDICATA A TUTTI QUELLI CHE… Non tutti sanno che la tradizione Mercedes nei veicoli blindati risale a oltre 80 anni fa quando nasceva la W 08/460 Nürburg. Poi vennero la 770 K del 1931 dell'imperatore giapponese Hirohito e le varie Mercedes-Benz 600 e 450 SEL degli anni Sessanta sino alla più famosa di tutte, la Papamobile, basata sulla fuoristrada Classe G. Oggi, l’ultima blindata della Casa della Stella nasce nello stabilimento di Sindelfingen (a 15 chilometri a sud-ovest di Stoccarda, Germania) e viene assemblata a mano su ordinazione: è la Mercedes Benz Classe S 600 Guard.

PROTEZIONE VR9 Un tempo le vetture blindate erano realizzate esclusivamente da aziende specializzate nella sola blindatura, da un po’ di tempo a questa parte invece le auto “corazzate”sono realizzate direttamente dalle Case che offrono prodotti concepiti e verificati in ogni componente. Dalla Mercedes fanno sapere che la nuova Classe S 600 Guard non è solo blindata ma addirittura la prima vettura omologata secondo il severo standard di protezione VR9 (la Classe E è VR4), sia per i cristalli sia per la carrozzeria, e rispetta le normative ERV2010 per la protezione dagli esplosivi. Detta così, in effetti, non è che si capisca molto: e allora facciamo il punto. I cristalli della nuova Mercedes S 600 Guard sono ricoperti da uno strato di policarbonato che li rende resistenti ai colpi d'arma da fuoco e ad esplosioni anche molto violente. Allo stesso modo la carrozzeria è stata rinforzata con svariati pannelli in acciaio, mentre per il sottoscocca è stata prevista una struttura che minimizza gli effetti di un'esplosione. Tutti gli elementi aggiuntivi della nuova Classe S 600 Guard vengono installati in fase di assemblaggio per garantire la massima integrazione tra le varie parti e lo sfruttamento ottimale delle potenzialità della struttura. La scocca a passo lungo offre il massimo spazio in abitacolo con varianti a 4 e 5 posti e il bagagliaio raggiunge una capienza di 350 litri, nonostante tutte le dotazioni aggiuntive.

12 CILINDRI E TANTA COPPIA Anche se non è stato reso noto il peso della vettura, è facile intuire che, così corazzata, la nuova Mercedes Classe S Guard pesi più della sorella stadndard. Ecco perché la scelta dei motori, anzi del motore, è caduta sul V12 da 530 cv e 830 Nm di coppia della S 600. Nonostante tanta potenza, la “Esse blindata” non supera i 210 km/h di punta massima. Vista la mole, anche i freni sono stati potenziati, con pinze più performanti a 6 pistoncini e dischi più grandi. Quanto agli pneumatici, la scelta è ricaduta su speciali Michelin Pax run flat in grado di sopportare il peso della vettura, anche completamente sgonfi, sino a una velocità di 30 orari. La dotazione di serie, include tra le tante cose anche i cristalli riscaldabili, l'impianto di estinzione automatico, il sistema di ventilazione forzata dell'abitacolo per lo smaltimento dei gas nocivi e uno speciale scompartimento refrigerato posteriore.


TAGS: mercedes s600 guard