Autore:
Paolo Sardi

E LUCE FU Per lunghi anni chi ha lavorato per aumetare la sicurezza delle auto ha un po' trascurato l'aspetto illuminazione ma negli ultimi tempi sembra che si stia riguadagnando il terreno perduto, con l'introduzione di sistemi sempre più evoluti. Una svolta epocale potrebbe essere in tal senso dietro l'angolo, grazie a Mercedes e al suo sistema Active Multibeam Led, che, a partire dal 2014, sarà disponibile sulla grande produzione di serie, a partire dalla nuova Classe S, la prima macchina della storia priva di lampade tradizionali e dotata, appunto, di soli Led.

OCCHI INDIPENDENTI Dietro la definizione di Mercedes Active Multibeam Led si celano proiettori estremamente complessi, composti da una miriade di Led interamenti gestiti in modo intelligente e adattativo dall'elettronica. Lavorando a braccetto con sensori, radar e chi più ne ha più ne metta, i chip riconsiderano cento volte in ogni secondo quali Led tenere spenti e quali accendere, in che direzione e con quanta intensità. Il risultato è, per esempio, la possibilità di illuminare nell'oscurità una curva, un ostacolo o un pedone in modo più mirato, con una specie di occhio di bue come a teatro, a tutto vantaggio della sicurezza. Oppure si possono tenere gli abbaglianti accesi ma lasciando i veicoli che si incrociano in un cono d'ombra che si sposta, per evitare di infastidirne i guidatori. Il tutto è deciso con la massima rapidità e precisione, con le regolazioni del faro destro indipendenti da quellle del sinistro, neanche fossero gli occhi di un camaleonte.


TAGS: mercedes active multibeam led