Autore:
Paolo Sardi

CI PENSA LEI I dati parlano chiaro: numerosi incidenti avvengono tra veicoli che viaggiano nello stesso senso di marcia, in occasione di sorpassi o di semplici cambi di corsia. In Mercedes hanno così deciso di mettere a punto l'Active Lane Change Assist, un nuovo sistema di assistenza alla guida capace di gestire queste situazioni in maniera quasi autonoma. Il dispositivo sarà inserito nel pacchetto Driving Assistance della nuova Mercedes Classe E 2016, in vendita dalla prossima primavera.

UN PASSO AVANTI Il Mercedes Active Lane Change Assist rappresenta un'evoluzione dei sistemi attuali, che vigilano sugli angoli ciechi e contrastano i cambi di corsia indesiderati o pericolosi. Il suo funzionamento è presto spiegato: la macchina è in grado di spostarsi da sola da una corsia all'altra (indifferentemente sulla sinistra o sulla destra), quando il pilota azioni per più di due secondi l'indicatore di direzione. Grazie a radar dall'occhio particolarmente lungo e a telecamere stereo gestiti in modo integrato, una centralina riesce a capire se vi siano o meno ostacoli o altri mezzi che possanno interferire con la traiettoria desiderata nell'arco dei tre secondi successivi e, appurato che tutto sia nella norma, dà un impulso allo Steering Pilot per completare la manovra. Una volta attivato, il sistema funziona tra gli 80 e 180 km/h e su strade che siano dotate di una segnaletica orizzontale in buono stato. Al pilota resta comunque sempre la possibilità d'intervenire, agendo sullo sterzo e interrompendo la procedura in qualsiasi momento.


TAGS: Mercedes Classe E 2016 Mercedes Active Lane Change Assist radar lane change steering pilot drive pilot drive assistance