Autore:
Marco Rocca

FRANKENSTEIN Si può fareeeeee!!! Avrebbe gridato Gene Wilder nel celebre film di Mel Brooks. La faccia è da P1, il corpo invece quello della MP4-12C cuciti assieme nella stessa auto. Di cosa stiamo parlando? Si chiama McLaren 650S e per la verità tutto è fuorchè brutta come il mostro di shelliana memoria. La MP4-12C nella sua forma migliore, zitta zitta, si colloca tra la meno potente 12C e la bestia ibrida P1. La sfida con la Lamborghini Huracan e la Ferrari 458 Speciale è appena cominciata e molto probabilmente continuerà a suon di giri veloci nell'inferno verde del Ring, ma questa è un'altra storia. 

MORE POWERFULL Esse come Sport dicono a Woking, così il 3.8 V8 biturbo guadagna 25 cv rispetto alla piccola MP4 portadosi a quota 650, proprio come il suo nome. Se in un primo momento, si era pensato a una sostituzione in gamma, dalla McLaren fanno sapere che la MP4-12C rimarrà in produzione e quindi in vendita, per chi dovesse preferire ancora il frontale vecchio.

L'AERODINAMICA PRIMA DI TUTTO Se pensate che la nuova faccia della McLaren 650S sia solo un vezzo o un restyling fine a se stesso siete sulla cattiva strada. Giusto per dare due indicazioni, il nuovo splitter anteriore della 650S genera maggiore deportanza portando un miglioramento del bilanciamento generale della vettura e un feeling ancora più immediato dallo sterzo. E' vero, il Cx è rimasto lo stesso della MP4-12C, ma a 240 km/h la nuova 650S è in grado di generare un carico aerodinamico superiore del 24%. Della 12C è stato migliorato e implementato anche l'Airbrake posteriore che ora garantisce una maggiore stabilità.

SCARPE SU MISURA E' stata Pirelli a equipaggiare la 650S con gomme specifiche PZero Corsa MC1 montate su cerchi in lega a 5 razze dal disegno specifico. Altra novità di rilievo è il nuovo sistema di sospensioni regolabili ProActive Chassis Control, che permette di scegliere fra i settaggi Normal, Sport e Track indipendentemente dalle mappature selezionate per il motore, così da personalizzare al massimo la guida in ogni condizione. E arriviamo alla lista degli optional, dove si possono scegliere tra sedili a guascio in fibra di carbonio di derivazione P1, regolazione elettrica dello sterzo, telecamera di parcheggio posteriore e pacchetto in fibra di carbonio per personalizzare ulteriormente la vostra 650S.


TAGS: mclaren 650s Salone di Ginevra 2014: tutte le novità Pirelli al Salone di Ginevra 2014