Autore:
Gilberto Milano

PRECOCE Vecchie a due anni e mezzo, da non credere. Capita nel mondo dell'auto: troppa concorrenza, troppi modelli freschi di nascita che insidiano senza timore reverenziale persino le prime della classe, figurarsi le altre. Meglio intervenire prima che sia troppo tardi. La Mazda2 (che in Giappone chiamano Demio) è una di queste. In Giappone è già arrivata infatti la nuova versione riveduta e corretta. Le foto si riferiscono a quel modello. Che sicuramente verrà esportato nel resto del mondo così com'è, a parte la guida a destra e qualche diversità negli allestimenti interni.

ANCHE 4X4 Riveduta in parte nel look, qualcosina di più negli interni e nei motori, la nuova Mazda2 avrà in più un motore 1.3 SU-LEV (Super Ultra-Low Emission Vehicle) capace di ridurre le emissioni fino al 75% di quelle attuali. In arrivo ci dovrebbe essere anche la trazione integrale, un plus che calamiterà interesse sulla Mazda2 più di quanto non abbiano fatto finora le qualità di questa vettura.

NEW LOOK La prima cosa che colpisce guardandola da fuori sono i nuovi occhioni, due fari che abbandonano la leggera fisionomia "a mandorla" per assumere una forma più europea, più importante, come vogliono le nuove tendenze stilistiche. Cambia look anche la griglia anteriore, con la punta del trapezio meno accentuata verso il basso per dare più risalto a un enorme logo Mazda. E cambiano infine i due paraurti, anteriore e posteriore, più ampi e squadrati, con quello anteriore che ingloba una presa d'aria più ampia che lo attraversa da lato a lato.

SPAZIO A VOLONTA' Rinfrescata anche la coda, con due gruppi ottici di sezione maggiorata che producono un effetto ottico schiacciante, pur lasciando invariate dimensioni e altezza della Mazda2. In pratica sembra più bassa di quanto non sia. Lasciando invariata una delle qualità più apprezzate di questo modello, il portellone che si apre fino a fil di pavimento per una facilità di carico e una praticità d'uso non comuni nella categoria. Il divanetto posteriore scorre in avanti e all'occorrenza si ripiega liberando un bagagliaio che sorprende per capacità. Da 270 a 1050 litri il volume disponibile nella Mazda2 attuale, che dovrebbe restare invariato anche dopo questo lifting.

ALTRE NOVITA' Non è chiaro quali saranno gli allestimenti per il mercato italiano e se ci sarà la versione beige con tetto apribile scorrevole in tela dello stesso colore che scalda l'ambiente come nessun altro. Dovrebbe arrivare di sicuro la versione a quattro ruote motrici, così come le versioni con cambio automatico. Meno certa invece la presenza della versione Sport, con un look aggressivo, colori sgargianti, cerchi da 16", motore potenziato e cambio automatico speciale. Ancora nulla neppure sull'epoca di arrivo in Italia. Se ne parlerà quasi certamente per il 2006.


TAGS: mazda2 2006 i migliori da 1.000 a 1.400cc