Autore:
Paolo Sardi

L'IMBARAZZO DELLA SCELTA Capote in tela o tetto rigido? La scelta che da sempre divide gli appassionati di auto scoperte tra conservatori e progressisti continuerà a rappresentare un possibile dilemma anche per i clienti della Mazda MX-5. Così come per la vecchia generazione, anche il nuovo modello sarà infatti proposto, oltre che con la classica copertura in tessuto, anche nella nuova variante Retractable Fastback - o RF, per gli amici - presentata oggi al New York International Auto Show.

CAMBIA TAGLIO Rispetto al passato c'è una novità importante. Una volta abbassato il tetto rigido (cosa che avviene elettricamente anche in movimento, fino a 10 km/h), la Mazda MX-5 RF dice infatti addio alla linea filante cui siamo abituati  per adottare una sagoma in stile targa, con cioè una struttura importante alle spalle dei poggiatesta. Se questa cosa sia destinata a piacere o a far storcere il naso ai puristi sarà il tempo a decretarlo. Di sicuro la soluzione, che rende la macchina, da chiusa, più simile a una coupé, assicura un vantaggio: dovendo stivare un pannello più piccolo, senza lunotto e montanti laterali, l'MX-5 RF riesce a mantenere la stessa capacità di carico della gemella con tetto in tela. Identico è poi anche l'assortimento previsto a livello di motori, con un 1.5 e un 2.0 a benzina a comporre la gamma. La Mazda MX-5 RF arriverà nelle concessionarie con il model year 2017.


TAGS: nuova mazda mx-5 roadster salone di new york mazda mx 5 novità auto New York Auto Show new york international auto show mazda mx-5 rf tetto rigido retractable fastback