Autore:
Luca Cereda

PER VEDERE L’EFFETTO CHE FA  All’apertura del Festival of Speed di Goodwood mancano ormai solo due giorni, ma le anteprime già scaldano i motori. Tra queste c’è la Mazda MX-5 GT concept, prototipo di una mazdina ipervitaminizzata allestita ispirandosi alla MX-5 GT da gara. Se dopo Goodwood avrà un futuro anche in catena di montaggio dipenderà tutto dalla reazione del pubblico all’idea di poter comprare una MX-5 molto, ma molto più speziata del solito.

SI FA NOTARE Pensate sia solo apparenza? E’ vero, quella non manca: cerchi bruniti, livrea arancio fluo e una serie di upgrade aerodinamici in fibra di carbonio tra i quali splitter anteriore, diffusore, spoiler posteriore e scarico sportivo con terminale centrale: dimenticatevi la sobria roadster che conoscevate, insomma. Ma guai a pensare che la Mazda MX-5 GT concept abbia esaurito qui il proprio campionario. Sotto il vestito, infatti, è nascosto il tuning sportivo firmato Jota Sports, già partner di Mazda nelle corse. E tutto è rigorosamente road-legal.

DUECENTOCINQUE In soldoni, la Mazda MX-5 GT concept monta il solito duemila aspirato, che però, in questa release griffata Jota Sports dai canonici 160 passa a ben 205 cavalli. Un aumento di potenza considerevole da supportare con un adeguato potenziamento dell’aerodinamica (già citate sopra le modifiche) e ovviamente dell’assetto, motivo per cui la MX-5 GT concept monta sospensioni sportive regolabili. All’interno, sedili Recaro e pannelli in fibra di carbonio contribuiscono ad alleggerire il peso della MX-5 (tuttavia Mazda non specifica di quanto). Per chi volesse farne un uso pistaiolo, invece, già pronto un kit con gomme slick e roll-bar da installare dietro ai sedili.


TAGS: mazda mx-5 gt concept