Autore:
Luca Pezzoni

NEW TOWN CAR La tre volumi di lusso è stata per anni la specialità di casa Lincoln. La Town Car ha dato vita a un genere in vita ancora oggi. Ma anche per Lincoln è venuto il tempo di adeguarsi ai tempi moderni, tentando di proporsi ai giovani con un'immagine da giovane, senza tradire il proprio pedigree. Come definire altrimenti la MKS, una tre volumi dinamica, muscolosa il giusto ma anche atletica nelle linee, che se non fosse per la mascherina tipicamente Lincoln, potrebbe essere benissimo una.... Lexus. O un'Acura. D'altra parte dal quartier generale della Casa dichiarano di voler uscire dalla massa delle auto di lusso, puntando su tecnologia, freschezza d'immagine e piacere di guida.

PROPORZIONI

Prima di criticare è sempre giusto fare le debite proporzioni. E' vero che la MKS ai nostri occhi potrebbe non avere nulla di speciale. Abituati bene come siamo sotto il profilo delle berline sportive. Ma linee e proporzioni parlano chiaro. Affusolata, con un taglio dei fari felino, slanciata il giusto e con un tetto in vetro panoramico che unisce parabrezza e vetro posteriore, la MKS è tutto meno che una berlina da cumenda. Agli occhi dell'automobilista americano poi pneumatici ribassati, padiglioni posteriori da coupé e una pulizia formale... da tedesca, proposti da un costruttore di casa non sono cose da tutti i giorni. Anche la classica mascherina Lincoln pur presente è una reinterpretazione sul tema.

ATTITUDINI

Le attitudini al lusso stanno cambiando, dicono in Lincoln. E avere fanali anteriori con luci al led adattive significa essere avanti. Cosi' come il tetto panoramico VistaRoof che regala un'immagine hi tech. Le attenzioni si sono sprecate anche per i dettagli. In un posteriore che non entusiasma per il design spiccano però i tubi di scarico doppi, integrati nel paraurti e dalla forma squadrata e piuttosto aggressiva. I cerchi in lega da venti pollici, i più grandi mai montati su una berlina Lincoln, sono a 10 razze ma 5 sono di un tono più scuro. La motivazione è che le dieci razze sono sinonimo di auto di lusso, le 5 di sportività. Grazie a questo artificio cromatico la MKS può recitare entrambi i ruoli... o almeno provarci.

BEN FINITA

E stando a quanto è possibile vedere e capire dalle anteprime, anche gli interni sanno di nuovo. Seppur con sapore a stelle e strisce si nota un insieme che tenta di conciliare lusso e raffinatezza. A parte il volante forse. Basti pensare agli indicatori degli strumenti che sono ispirati ai quadranti degli orologi sportivi più... costosi ma che assicurano secondo Lincoln una lettura ottimale. Poi legno e alluminio e un insolita eleganza.

BEN DOTATA

Ma non è solo questione di immagine. La dotazione di serie prevede un'ampia gamma di gadget a cui sarà facile abituarsi. Oltre al tetto panoramico ci sono, in ordine sparso, rifiniture in radica, impianto stereo e navigazione da 500 watt con sourround e dvd, impianto bluettoth per il telefono e accensione a pulsante. Ma non solo, i sedili in pelle pieno fiore, sono elettrici e regolabili in ben 14 posizioni e sono non solo riscaldabili ma anche raffreddabili. Tutto di serie. Inoltre la MKS accoglie il guidatore riconoscendolo e regolando automaticamente sedile, volante, specchi, clima, canale radio e altro sulle impostazioni preferite e predefinite in precedenza. E tutti i sistemi di bordo possono essere gestiti attraverso lo schermo touch screen. Con software multilingue.

INTRIGANTE E SICURA

Alla voce HorsePower per la MKS Lincoln dichiara 315 cavalli, che non sono pochi. Il motore è un 4,4 litri ad otto cilindri disposti a V. Il propulsore è accoppiato ad un cambio automatico di origine Ford studiato per assicurare dolcezza ma anche risparmio energetico. E siccome anche chi compra una berlina può aver voglia di andare in montagna e di godere del surplus di sicurezza della trazione integrale, la MKS ha la trazione sulle 4 ruote. Con il sistema AWD che distribuisce la potenza sulle ruote prevenendo qualsiasi perdita d'aderenza. La MKS promette quindi una guida piacevole ma è attenta anche alla sicurezza. Airbag a profusione mirati anche alla salvaguardia degli occupanti in caso di ribaltamento. E poi piantone dello sterzo collassabile e protezioni rinforzate per gli urti laterali.

PERFORMANCE

E' solo una concept, probabilmente molto vicina alla produzione, ma la MKS rappresenta la nuova performance Lincoln nel segmento luxury car. E dovrebbe dare il via ad un nuovo modo di intendere l'auto di lusso. Staremo a vedere. In attesa del prezzo, come sempre determinante nel guidare le scelte, lo stacco col passato è netto e deciso.

 


TAGS: lincoln mks