Autore:
Francesca Mondani

L’ATTESA È FINITA A quattro anni di distanza dalla presentazione ufficiale della concept car LF-LC, Lexus toglie finalmente i veli alla sua nuova 2+2 sportiva: parliamo di Lexus LC 500, che eredita dalla concept il design audace e frizzante, pur stemperandone alcuni eccessi per renderla adatta all’uso quotidiano. Un lavorino di cesello che si è tradotto anche nel sapiente dosaggio dei materiali e in una distribuzione del peso sugli assali praticamente perfetta (52/48).

PROPORZIONI DA SOGNO Nella LC 500, Lexus ha investito molto, consacrandola come ammiraglia del marchio e simbolo della svolta decisamente sportiva di Lexus. Quanto a look, le proporzioni ricalcano grossomodo quelle della concept LF-LC; l’occhio è portato a indugiare sull’immensa griglia del radiatore a doppio trapezio, dove brillano i fari a LED con luci diurne a L integrate, per scivolare poi verso il tetto e le sensuali fiancate sagomate. Il corpo sinuoso della coupé trova il suo equilibrio perfetto nel cofano basso, adagiato su cerchi da 20 o 21”.

RIVELAZIONI SOTTOSCOCCA Contrariamente alle aspettative, non ci sono stati grandi colpi di testa per quanto riguarda il design dell’abitacolo: cockpit e cruscotto digitale presentano una linea minimalista ed essenziale, passando praticamente inosservati fra le “dune” di Alcantara che ricoprono sedili, portiere e plancia, bordati con finiture realizzate a mano. Ad occhio nudo non si vede ma il baricentro dei sedili è stato avvicinato alla parte centrale e inferiore della macchina in modo da garantire una maggiore sensibilità ai feedback ricevuti durante la guida. Anche la batteria da 12V è stata posizionata nel bagagliaio per ottenere una distribuzione migliore del peso.

VELOCE CON BRIO La Lexus LC 500 impiega la stessa architettura a trazione posteriore degli altri modelli di segmento premium del marchio. Il motore prende le mosse dalla RC F e dalla GS F: si tratta del V8 da 5.0 litri, che incanala i suoi 467 cv di potenza verso le ruote posteriori attraverso un cambio automatico a 10 rapporti. Quest’ultimo è abbinato a un sistema in grado di anticipare gli input del conducente monitorandone accelerazioni e frenate. Scatto 0-100? Assicurato in 4.5 secondi.


TAGS: lexus auto sportive detroit 2016 naias 2016 salone di detroit 2016 lc 500