Autore:
Massimo Grassi

E DUE Come la cugina Toyota Yaris anche la Lexus CT 200h nel 2017 beneficia di un secondo restyling che riguarda dettagli estetici all’esterno e in abitacolo, dove sbarca anche un rinnovato sistema di infotainment. Piccoli ritocchi che non riguardano la motorizzazione ibrida, unica scelta per la compatta giapponese: 136 cv e cambio CVT. Il suo arrivo nelle concessionarie è previsto entro la fine del 2017.

SI COMINCIA COL MUSO Quindi cosa cambia col restyling della Lexus CT 200h m.y. 2018? Prima di tutto il disegno dei paraurti, con quello posteriore arricchito da un inserto metallizzato nella parte inferiore. Nuova è anche la griglia anteriore, così come il design delle luci anteriori e posteriori con disegno a L, entrambe con tecnologia led. Il restyling della CT 200h riguarda anche la palette di colori disponibili per la carrozzeria con le due nuove tinte Lava Orange CS e Heat Blue CL.

LE DIMENSIONI CONTANO Nell’abitacolo fanno capolino nuovi materiali per i rivestimenti di pannelli porta, plancia e sedili. Ciò che più conta però è il nuovo monitor da 10,3” per gestire il rinnovato sistema di infotainment. Un bel passo avanti che porta la Lexus CT 200h restyling a livello della concorrenza. Le novità tecnologiche non finiscono qui ma continuano con l’introduzione del pacchetto Lexus Safety System + comprensivo di Pre-Collision System (PCS), Dynamic Radar Cruise Control, Lane Departure Alert (LDA) with steering wheel control function, Automatic High Beam (AHB) headlights, and Road Sign Assist (RSA). 


TAGS: lexus restyling lexus ct 200h