Autore:
Paolo Sardi

HAPPY BIRTHDAY Prima che qualcuno parta in quarta a fare ipotesi campate in aria o scomodi addirittura qualche crittologo, lo dico subito io: quell' LXV che identifica l'ultima serie speciale della Defender non è una misteriosa sigla bensì un semplice numero romano, 65, come le candeline che spegne oggi la Land Rover sulla sua torta di compleanno. La Casa inglese celebra infatti i tredici lustri della prima HUE 166, capostipite di una stirpe di modelli che si è poi guadagnata una meritata fama d'inarrestabilità ai quattro angoli del pianeta.

IN BIANCO E NERO La versione commemorativa Land Rover Defender LXV si riconosce, oltre che per le scritte, per il tetto, la cornice dei fari e la griglia in grigio Corris, in contrasto con il bianco Fuji o il nero Santorini del resto della carrozzeria. Altri segni particolari sono i cerchi da 16 pollici Sawtooth e i rivestimenti interni in pelle scura, con cuciture arancio. Sotto il cofano c'è il confermatissimo turbodiesel 2.2 da 122 cv e 360 Nm di coppia, abbinato a un cambio manuale a sei marce.


TAGS: land rover defender lxv