Autore:
Paolo Sardi

TOTAL BLACK In attesa magari di un nuovo modello, che possa far tornare il sorriso ai lancisti Doc, a Torino lucidano l'argenteria di famiglia e presentano al Salone di Francoforte la Lancia Voyager S, una versione che va a rimpolpare il cuore del listino della maximonovolume. La S si colloca infatti tra la Silver e la Platinum, presentandosi come un allestimento particolarmente raffinato e moderno, grazie soprattutto ai numerosi dettagli neri, quali la calandra, le barre sul tetto, i cerchi in lega da 17" e gli inserti nell'abitacolo. Altri segni distintivi della Lancia Voyager S sono i rivestimenti in pelle e tessuto, con cuciture grigie in contrasto.

SCELTA SCONTATA La Lancia Voyager S è attesa con due motorizzazioni, a partire dai primi del 2014. Scontato best-seller è il 2.8 turbodiesel da 178 cv (193 km/h, 11,5 secondi nello 0-100 e 7,9 l/100 km), che alle nostre latitudini relega scientificamente al ruolo di comparsa il pur ottimo 3.6 Pentastar da 283 cv. A fare da denominatore comune a entrambi c'è un cambio automatico a sei marce, mentre a livello di dotazione il fiore all'occhiello della Voyager S resta il sistema Stow'n Go, che permette di ripiegare la seconda e la terza fila di sedili nel pavimento dell'abitacolo, liberando uno spazio totale da record di 4.100 litri.


TAGS: Tutto sul Salone di Francoforte 2013