Autore:
Paolo Sardi

PEZZO UNICO Dopo la Murcielago Roadster, tocca ora alla Gallardo scoprirsi e provare a togliere il sonno agli amanti delle sportive scoperte. Questi faranno comunque bene a mettersi almeno per ora il cuore in pace. Dal quartier generale di Sant'Agata fanno infatti sapere che della Concept S, questo il nome del prototipo presentato a Ginevra, viene al momento escluso un possibile sviluppo in senso stradale.

FIGLIA DI TANTO PADRE La paternità della linea è attribuita a Luc Donckerwolke in persona, il gran capo del Centro Stile Lamborghini. Le voci che giungono dalla Casa dicono che abbia preso ispirazione dalle monoposto del passato per schizzare la Concept S ma non mancano evidenti riferimenti anche al mondo della nautica. I due cupolini al posto di un vero e proprio parabrezza sono tipici dei motoscafi da competizione mentre nel mezzo c'è uno specchietto retrovisore a controllo elettronico che all'occorrenza fuoriesce dalla carrozzeria a mo' di periscopio.

ALI PER VOLARE La presenza di due semi-abitacoli separati per il pilota e il suo secondo dà poi alla Concept S un'aria da catamarano e ha permesso anche di realizzare una presa d'aria dinamica supplementare nella zona centrale, che porta una ventata d'aria fresca al motore. Ai lati di questa bocca svettano due alucce la cui esile struttura fa pensare che abbiano una funzione più aerodinamica che non quella di rollbar. E sempre pensando a migliorare l'aerodinamica sono stati modificati lo spoiler anteriore, gli sfoghi posteriori per l'aria calda del vano motore e la parte finale del fondo piatto.

SCARICA I WALLPAPER




TAGS: lamborghini concept s