Autore:
Massimo Grassi

UNICA PER TUTTI Ormai manca davvero poco: il weekend del 24 e 25 settembre arriverà in tutte le concessionarie italiane la nuova Kia Niro, la prima ibrida della Casa coreana. Un’ibrida con forme e dimensioni di una crossover di segmento C, tra i più vivi e movimentati del mercato. Dopo averla provata ecco finalmente arrivare il listino prezzi ufficiale. Un listino che più semplice non si può: un’unica motorizzazione e un unico allestimento al prezzo di 27.000 euro.

C’È TUTTO Volete aggiungere il navigatore satellitare? Non potete, c’è già, con uno schermo touch capacitivo da 7” per gestire l’intero sistema di infotainment con Apple CarPlay e Android Auto. Vi piacerebbero le luci led? Il prezzo della Kia Niro non cambia: sempre 27.000 euro. La lista delle dotazioni di serie è lunghissima e comprende cerchi in lega da 18”, cruise control con speed limiter, cambio automatico doppia frizione DCT a 6 rapporti, telecamera di parcheggio posteriore… Faccio prima a scrivervi cosa non è compreso: la vernice metallizzata (600 euro), il ruotino di scorta (150 euro) e l’Advanced Driving Assitance pack che, per 1.000 euro, comprende Autonomous Emergency Brake, Smart Cruise Control e Smart Key.

TECNOLOGIA PRET A PORTER Se poi vi piace smanettare con lo smartphone e volete sempre avere sott’occhio lo stato di salute della vostra Kia Niro, potete scaricare la app Remote Assistant. Sul vostro smartphone avrete tutte le informazioni relative a stato di carica delle batterie e numerose altre informazioni. Tutto qui? Assolutamente no: Remote Assistant vi permette anche di attivare la funzione Parental Control. Mettiamo caso che vostro figlio vi chieda in prestito la Kia Niro: voi attivate la funzione e selezionate dei confini virtuali. Se l’auto uscirà dall’area predefinita l’app vi avvertirà.

PRIMI PASSI Come scritto all’inizio la Kia Niro rappresenta la prima volta della Casa coreana nel mondo delle ibride. Un mondo che la vedrà sbarcare in futuro (6 mesi) anche con la versione ibrida plug-in della propria crossover media. Tra un anno sarà poi la volta della Niro con il solo motore elettrico, che andrà così ad affiancare la Soul EV. E se invece poi dovesse venir fuori che la mobilità del futuro sarà a idrogeno? Per Kia non sarà un problema: la Casa coreana da anni sta testando numerosi tipi di alimentazione e già nel 2008 aveva presentato la Mohave Fuel Cell. Si trattava di un prototipo basato su una grossa suv venduta in Corea e negli Stati Uniti, in grado di percorrere circa 500 km con un pieno di idrogeno. 


TAGS: kia crossover auto ibride Kia Niro