Autore:
Andrea Rapelli

SOGNO O SON DESTO? La visibilità è uno dei punti cruciali per la sicurezza di un'auto. Ultimamente, sono i montanti anteriori sempre più spessi – per ben figurare nelle prove di crash – a complicare la vita, soprattuto nella guida cittadina. Ecco perché il gruppo Jaguar Land Rover ha pensato ad una tecnologia in grado di eliminarli, con l'aiuto di qualche telecamera e di un parabrezza un po' particolare: il Jaguar Land Rover 360 Virtual Urban Windscreen.

360 GRADI L'obiettivo? Permettere al conducente di osservare la strada e l'ambiente circostante con una visuale a 360°. Per farlo, il Virtual Urban Windscreen si serve di telecamere esterne (poste in modo da eliminare gli angoli ciechi) e interne. Le immagini riprese all'esterno vengono così proiettate sui montanti anteriori, rivestiti da speciali schermi curvi. In questo modo si ha la sensazione che il parabrezza sia quasi infinito. Il tutto funziona in simbiosi con un head-up display un po' speciale, capace di inquadrare eventuali pedoni o ciclisti in traiettoria, cerchiandoli di rosso ed emettendo un segnale acustico. Non solo: se mettete la freccia, i chip renderanno trasparente il montante del lato in cui intendete svoltare. Se, invece, effettuerete un sorpasso, il sistema sarà in grado di cancellare il montante B, in modo da far luce sull'angolo cieco.

SEGUA QUELLA MACCHINA Non è finita: inserendo la destinazione nel sistema di navigazione, sul parabrezza apparirà una ghost-car virtuale che vi precederà indicandovi la strada. La lepre vi avviserà delle svolte indicandovi riferimenti ben visibili, come negozi o bar. Così, sbagliare strada sarà pressoché impossibile. Oppure, si potranno visualizzare, sul vetro, anche i prezzi dei carburanti, i parcheggi liberi e perfino i tempi di durata dei semafori. I contro? Il gruppo JLR non si è sbilanciato sui tempi: per il debutto del Virtual Windscreen sul mercato occorrerà attendere ancora un bel po'.