Autore:
Paolo Sardi

AVANTI UN'ALTRA Il settore delle Suv compatte è uno di quelli che tira meglio sul mercato e al suo interno quasi tutte le Case sgomitano per guadagnarsi un posto al sole. Tra loro c'è la Hyundai, che, nonostante la ix35 piaccia ancora molto, si appresta a svelare al Salone di Ginevra un modello totalmente inedito, che rispolvera un nome che ha fatto la storia della Casa coreana, la Hyundai Tucson 2015. Sarà lei a dover continuare una tradizione di successi, che hanno portato Hyundai a vendere oltre un milione di Suv in Europa, 130.000 delle quali in Italia.

PALESTRATISSIMA Lunga 448 cm, larga 185 e alta 165, la Hyundai Tucson 2015 sfoggia una linea massiccia e sportiva. Nel frontale spicca la mascherina esagonale, che arriva a lambire i fari bislunghi, mentre il gioco di superfici concave e convesse cattura lo sguardo nella vista laterale. Altri segni distintivi sono la posizione arretrata dei montanti del parabrezza e la ridotta altezza dei finestrini, che lasciano il campo a parafanghi posteriori ben spallati.

CINQUINA Realizzata sulla base di una piattaforma inedita, la Hyundai Tucson 2015 arriverà sul mercato con una gamma composta da cinque motori, due a benzina e tre a gasolio. Quanto ai primi, si tratta delle versioni aspirata e turbo di un unico 1.600, rispettivamente da 135 e 176 cv. Sul fronte diesel apre le danze un 1.700 da 115 cv, seguito da un due litri proposto in due configurazioni, da 136 e 184 cv. Molto interessante anche il quadro sul fronte delle dotazioni, dato che la nuova Tucson disporrà (di serie o a pagamento) di navigatore Tom Tom LIVE di ultima generazione, parcheggio assistito, sedili ricaldati e ventilati, portellone elettrico, avviso superamento della linea di corsia, monitoraggio degli angoli ciechi e molto altro ancora.


TAGS: salone di ginevra 2015 tutte le novità