Autore:
Luca Cereda

BIS Dopo la station wagon, ecco la berlina. Hyundai ha appena presentato al salone di Barcellona la versione berlina della sua i40, che dovrebbe arrivare sul mercato verso la fine del 2011 (la wagon è invece attesa già per l’estate). Al lancio proporrà quattro differenti motorizzazioni (due a benzina, due a gasolio). Per il momento non sono ancora stati resi noti i prezzi.

MAXI LUNOTTO Lunga 474 cm e larga 181, con un passo di 277, la Hyundai i40 berlina sfoggia un padiglione dal pendio molto dolce che termina con una codina compatta, piuttosto corta e disegnata da linee orizzontali. Il taglio ammicca al genere coupé, accentuato da una vetratura molto arcuata, forse un po’ penalizzante per gustare il panorama. Il lunotto, al contrario, è un maxi-schermo che accentua l’impressione di larghezza guardando la i40 da una prospettiva posteriore. Per il resto questa berlina ha la stessa faccia della sorella wagon e la stessa “cicatrice” sulla fiancata, una nervatura evidente che solca il fianco della i40 dal parafango fino ai gruppi ottici posteriori.

BENZINA Sotto il cofano sono previste quattro opzioni. I motori a benzina disponibili sono il 1.6 da 135 cavalli e il propulsore “Nu”, un 2 litri a iniezione diretta da 177 cavalli e 213 Nm di coppia massima abbinati a un cambio a 6 marce. I valori dichiarati da questo duemila sono di 6,8 l/100 km nei consumi e di 159 g/km  di CO2 alla voce emissioni. La Casa coreana, però, punterà forte soprattutto sulle alternative a gasolio, che in questo segmento la fanno da padrona nel mercato italiano.

DIESEL Come diesel la Hyundai i40 proporrà due varianti del suo 1.7 CRDi: una da 115 e una da 136 cavalli. La versione 1.7 litri CRDi da 115 CV con tecnologia Blue Drive dichiara emissioni CO2 e consumi di soli 113 g/km e 4.3 l/100km.  

COMMODITIES Un altro punto di forza della Hyundai i40, anche in versione berlina, dovrebbe essere la dotazione di serie. Non si conoscono ancora gli allestimenti nel dettaglio, ma ciascuno potrà contare su una serie di gadget tecnologici già previsti, come il dispositivo di assistenza al parcheggio, il lane-keeping assist system, il navigatore integrato con mappe europee e la telecamera posteriore. A livello comfort, invece, la i40 proporrà freno di stazionamento elettrico, sedili anteriori ventilati, sedili posteriori reclinabili e riscaldabili, sistema automatico d’antiappannamento automatico ed il volante riscaldabile.

5 PER TRE Anche dal punto di vista della sicurezza i coreani non hanno lesinato quanto a equipaggiamento: di serie troviamo, infatti, nove airbag, ESP, ABS, Hill Start Assist Control, Brake Assist, l’Emergency Stop Signal e il dispositivo di controllo della stabilità. Anche per la i40, Hyundai vara la sua “Tripla 5”: 5 anni di garanzia, 5 anni di assistenza stradale e 5 anni di controlli gratuiti a chilometraggio illimitato. L’ “impegno Hyundai”, invece, consente al cliente eventualmente insoddisfatto di riconsegnare la vettura entro un mese con il rimborso totale dei soldi spesi.


TAGS: hyundai i40 review Tutte le auto in arrivo nel 2011