Autore:
Andrea Rapelli

CONTAGI La voglia di crossover contagia anche la Corea e la Hyundai HB20X, versione panciuta e irrobustita della ix20, ne è un chiaro esempio. Difficile dire se la vedremo alle nostre latitudini: per ora, infatti, calca il palcoscenico del Salone di San Paolo, per poi arrivare dritta dritta sulle strade sudamericane.

LE PIACE APPARIRE La Suv-essenza della Hyundai HB20X traspare dai paraurti irrobustiti, dalle fasce in plastica che corrono lungo i parafanghi e dall'assetto, rialzato di qualche millimetro. L'immagine country è rafforzata pure dai mancorrenti al tetto color alluminio, la stessa tonalità che riveste inserti nella calandra e la parte inferiore dei fascioni.

AVANTI TUTTA Poche sorprese anche nella meccanica: oltre al già citato assetto rialzato, infatti, la Hyundai HB20X si affida alla stessa trazione anteriore delle sorelle normali. Che mettono a disposizione anche l'1.6 benzina da 128 cv, qui alimentabile pure a bioetanolo.