Autore:
Marco Rocca

IL RITORNO DI UN MITO Venticinque anni dopo il debutto della mitica NSX, la nuova generazione della sportiva a motore centrale sbarca nel Vecchio Continente sotto il Marchio alato di Honda (in America la stessa macchina si chiama Acura NSX). Al Salone di Ginevra, la curiosità di appassionati e giornalisti si taglia a fette, visto che sulla carta la nuova sportiva vanta dati tecnici da far venire la pelle d'oca. Nonostante ciò, però, il numero che tutti aspettavano, quello relativo alla potenza, è ancora un segreto che custodiscono solo i tecnici giapponesi. Ad ogni modo, c’è così tanta carne al fuoco che vale la pena ri-fare il punto. 

SOTTO C’E’ FIBRA Sulla scia della NSX originale, che fu la prima sportiva al mondo completamente in alluminio, anche la nuova nata sfrutta soluzioni originali come il telaio in alluminio unito al pianale in fibra di carbonio, che irrobustisce ulteriormente la struttura.

LA FORZA DI 4 MOTORI Alimentata da un nuovo propulsore V6 biturbo a 75° con lubrificazione a carter secco, l’NSX 2015 sfrutta i benefici di ulteriori tre motori elettrici. Il primo, collocato tra motore e trasmissione aiuta in fase di accelerazione, nel cambio marcia e anche durante la frenata. Gli altri due, posizionati all'avantreno, rendono di fatto l’NSX una trazione integrale. Questo sistema, denominato Super-Handling All-Wheel Drive (SH-AWD), permette di intervenire in modo autonomo per la distribuzione della coppia da un lato all’altro dell’asse anteriore

ALL’INFERNO VERDE SENZA PAURA A chiudere il quadro pensa la trasmissione, che è stata affidata a un cambio a nove rapporti a doppia frizione (DCT). Giusto per la cronaca, il lavoro di affinamento e sviluppo di ogni componente si è svolto sull’asfalto dell’Inferno verde del Nurburgring, come sempre giudice dal verdetto (cronometrico) inconfutabile per ogni sportiva che si rispetti. Passando in rassegna anche il comparto sospensivo, si scopre che la nuova NSX utilizza sospensioni anteriori e posteriori in alluminio completamente indipendenti che agiscono su pneumatici ContiSportContact a elevate prestazioni nelle misure di 245/35Z R19 all’anteriore e 295/30 al posteriore.

DOVE NASCE Prima di alimentare false speranze è bene dire che le prime consegne ai clienti europei sono previste all’inizio del 2016. Detto questo, è interessante sapere che tutte le Honda NSX saranno costruite a Marysville, in Ohio, presso il Performance Manufacturing Centre, dove circa 100 specialisti altamente qualificati nella produzione di nicchia si dedicheranno allo sviluppo totale della vettura, dalla carrozzeria alle fasi di verniciatura e assemblaggio finale. 

 


TAGS: honda nsx salone ginevra 2015 Salone di Ginevra 2015, tutte le novità