Autore:
Gilberto Milano

5-2 = 3 Questa volta le due porte laterali posteriori spariscono davvero e non c'è maniglia a scomparsa che tenga a mascherare la linea da coupé della nuova Civic. La tre porte è più compatta nel look ma non nelle misure, che rimangono le stesse della 5 porte. Per incattivirla gli stilisti Honda hanno allargato la carreggiata posteriore di 20 mm, quel tanto che basta per gonfiare i muscoli posteriori della Civic e darle un aspetto più aggressivo. E hanno lavorato sulle sospensioni, anche se la Casa non parla di assetto ribassato. Hanno inoltre reso visivamente più a cuneo la linea di cintura, giocando sul design del finestrino posteriore (ora più piccolo e a punta) e sull'allungamento della portiera anteriore, che dà maggiore slancio e compattezza a tutta la fiancata.

FIANCHI LARGHI Nella vista frontale ritroviamo la gemma luminosa e sfaccettata che comprende i fari e che attraversa trasversalmente la parte anteriore, allargandosi al centro per disegnare una V che accentua, a sua volta, il look aggressivo del viso. Ritroviamo anche la stessa bocca larga che manda aria al motore ma con in più due spoilerini alle estremità che aggiungono grinta all'insieme. Di fianco, sempre nel profilo basso, le minigonne laterali formano ancora un tutt'uno con il bordo dei passaruota, che fanno da contorno a cerchi da 17" con un disegno sportivo a cinque razze.

GUARDA AVANTI All'interno, gli unici particolari che la differenziano dalla 5 porte sono i rivestimenti dei sedili (ampiamente imbottiti) in alcantara di colore nero, il volante in pelle e le cuciture in color argento delle cinture di sicurezza. Un look sportivo che viene evidenziato dalla pedaliera in alluminio traforato(già in dotazione sulla 5 porte) ma che lascia intatto il design del cruscotto Dual Link, con la strumentazione distribuita su due livelli, la parte bassa per le informazioni secondarie, quella più alta per le informazioni prioritarie (per esempio, la velocità) in modo da non far distogliere lo sguardo dalla strada.

FLESSIBILE Non cambia nemmeno lo spazio interno, con i sedili posteriori che scompaiono in un batter d'occhio per offrire un piano di carico piatto capace di ospitare fino a 485 litri di bagagli, il doppio fondo dove nascondere gli oggetti più preziosi e la possibilità di alzare la seduta per consentire il trasporto di oggetti più alti.

ALLACCIATEVI LE CINTURE Ricca come al solito la dotazione di sicurezza, con ABS, EDB (ripartitore elettronico della forza frenante), VSA (controllo della stabilità), airbag frontali e laterali a tendina, doppio pretensionatore nelle cinture di sicurezza anteriori, sistema di segnalazione delle cinture non allacciate anche posteriormente e poggiatesta attivi.

DUE MOTORI  La scelta va sul sicuro, con il 1.8 a benzina e il 2.2 diesel già noti, entrambi da 140 cv (103 kW) ed entrambi abbinati a un cambio manuale a sei rapporti. E due le versioni: Base con i cerchi in lega da 17", VSA, aria condizionata, frigo box, comandi audio al volante e airbag a tendina; S Plus, con in più il climatizzatore bizona, cruise control, fendinebbia, tergi e fari ad attivazione automatica, fari allo Xeno, sedili anteriori riscaldati e tetto panoramico in vetro (gli ultimi tre non ancora definiti per il mercato italiano).

A SETTEMBRE LA TYPE R La Type S, che poi è il nome della 3 porte, sarà a sua volta la base da cui sarà derivata la nuova Civic Type R, la versione più sportiva, anche lei in arrivo nel 2007, ma il cui debutto è previsto per settembre, al Salone di Parigi. Solo allora verranno rivelate caratteristiche e allestimenti di questa ulteriore Civic, già presentata sotto forma di prototipo al salone di Ginevra 2006 (vedi servizio).


GUARDALA DA VICINO







TAGS: honda civic 3p