Autore:
Marco Rocca

E’ UNA QUESTIONE D’ONORE Era il febbraio scorso, quando la Hennessey Venom GT, sul rettilineo di atterraggio Nasa (dedicato allo Space Shuttle), si vide negato dalla commissione dei Guinnes World Record (peraltro assente in quella circostanza) il primato assoluto di velocità di 435,31 km/h. Così, la Bugatti Veyron Super Sport, che nel 2010 toccò i 434.3 km/h, scalzando a sua volta la SSC Ultimate Aero, rimane l’auto da battere. Oggi, il marchio texano ci riprova mettendo sul piatto della bilancia, una super sportiva ancora più estrema. I numeri parlano chiaro: 1.420 cv, meno di 1.300 kg di peso e una velocità massima di 466 km/h. Si chiama Hennessey Venom F5 e nel 2016 sostituirà la Venom GT.

FINO ALL’ESTREMO Attorno al telaio tubolare in acciaio, i designer americani hanno creato una nuova carrozzeria, più aerodinamica rispetto a quella della Venom GT che si basava sulle forme della Lotus Exige. L’obbiettivo fondamentale è quello di ridurre quanto più possibile il coefficiente di penetrazione, passando dai precedenti 0,44 della Venom agli attuali 0,40 della F5. Per farlo, i tecnici hanno dovuto riprogettare ex novo il sottoscocca e l’estrattore posteriore, così come la grande ala posteriore. Con un rapporto peso/potenza che dovrebbe essere nell’ordine dei 1.090 CV/tonnellata (si avete capito bene), la trasmissione avrà il suo bel da fare a scaricare a terra tanta rabbia. Ecco perché la F5 monterà un nuovo cambio manuale a 6 rapporti con azionamento semiautomatico che sostituirà l’attuale cambio ad H montato sulla GT.

NUMERI PAZZI Le prestazioni ancora non si conoscono, purtroppo, ma alla Hennessey fanno sapere che la nuova nata sarà più performante della vettura precedente. Ecco perché l’attuale record nello 0-300 orari, di 13,63 secondi (appartenente alla stessa Venom) sarà frantumato. La Casa texana inizierà la costruzione della Venom F5 dopo la conclusione del progetto GT che al momento vede 16 vetture consegnate su un totale di trenta. 


TAGS: hennessey venom f5