Autore:
Luca cereda

NOTIZIE IN FUGA La foto di un foglio intestato scritto a computer potrebbe aiutare a risolvere il mistero sulla (ma sarebbe meglio usare il plurale...) Lamborghini che vedremo a Parigi, vanificando in parte lo sforzo della Casa nella sua criptica comunicazione-puzzle. Lo ha postato un lettore al web magazine 0-60-mag.com, e non è un foglio di carta qualunque. Si tratta di un invito alla presentazione in anteprima per i dealer americani delle nuove Lamborghini che si è tenuta giovedì scorso a Sant'Agata. E stando a quanto si evince dal programma fittamente scandito (iniziava alle 7,30 del mattino) le supercar che il Toro si prepara a svelare sono due, non una. Oltre alla Gallardo annunciata oggi (vedi articolo Gallardo Blancpain) ma che di nuovo ha solo qualche dato tecnico.

DOPPIA LIBIDINE Guardare nella gallery per credere. La prima delle due novità, nome in codice LB715-5 stando a quanto si mormora, dovrebbe rappresentare l'erede della Murciélago e covare sottopelle un nerboruto V12. Ma, sempre secondo i ben informati, già dall'allestimento di partenza potrebbe costare molto di più rispetto al modello che rimpiazza.

FANTAUTO Ai dealer, stando sempre al programma, è stata poi annunciata una seconda sorpresa: 83X, in due numeri e una lettera. Potrebbe trattarsi dell'erede della Gallardo, per quel che si vocifera, e in questo caso non sarebbe un azzardo attribuirgli quel teaser diffuso dalla Casa nel quale venivano immortalati dieci condotti d'aspirazione (ipotizzando che anche la prossima vettura monti un V10). Non è detto che sia così: per altri, infatti, è più credibile l'ipotesi di una versione di serie della Estoque.

NASCONDINO L'unica certezza è che, finora, poco o nulla è trapelato da Sant'Agata sul futuro dei suoi Tori, e questa campagna di comunicazione affidata a teaser "vedo e non vedo" (diciamo pure non vedo e basta...) di certo non aiuta a saperne di più, anzi potrebbe confondere. E le poche righe scritte giunte a riguardo dall'ufficio-stampa Lamborghini parlano genericamente di una prossima supercar forgiata in fibra di carbonio e votata all'ottimizzazione della guidabilità (accelerazione e controllo), più che alla ricerca di alte velocità di punta. Poca ciccia, insomma.

SULLE TRACCE Ci affidiamo al foglietto postato dal sito Usa, dunque, per provare a vederci più chiaro. Se quanto scritto sul programma del meeting dovesse rivelarsi autentico, i teaser sin qui diffusi - con il sesto appena arrivato in rete - potrebbero mischiare assieme pezzi eterogenei, frammenti di due Lambo differenti. Intanto il giallo continua, unico indizio il "Sesto Elemento".


TAGS: concept car carbonio supersportive teaser lamborghini sesto elemento sant'agata lambo