Autore:
Luca cereda

OLTRE IL LAVORO L’altra faccia del veicolo commerciale la vedremo a Ginevra. Ford porterà sul suo palco un furgoncino a otto posti che ha lo scopo di annunciare e indirizzare l’imminente rinnovamento della gamma dei van dell’Ovale Blu destinata al mercato europeo. Per capire come saranno le future Ford da lavoro, basterà dunque studiare questa Tourneo Concept. Sgobbona sì, ma non per questo priva di stile e tecnologia.

TAGLIO E SCOLPITO Sul frontale della Ford Tourneo spicca l’inconfondibile design della Casa, il kinetic, che ne plasma un frontale a cuneo sfaccettato come quello della Fiesta. Lo stesso vale per la profonda nervatura che ne solca la fiancata, per un mix di tagli e svasature che ne nascondono i volumi geometrici da pullmino. E non pensate che gli interni offrano la solita accoglienza a due stelle tipica dei veicoli commerciali: sulla Turneo vi aspetta un ambiente più sofisticato fatto di sellerie bitono, una plancia anch’essa figlia del kinetic – ma configurata con una forte influenza cubista- e tanta tecnologia on board. In prima linea fra i gadget c’è il sistema di infotainment Ford Sync con comandi vocali.

DIESEL La tecnologia non è però solamente al servizio dell’infotainment, sulla Ford Tourneo Concept. Emergency Service (per la localizzazione in caso di incidente), Lane Departure Warning, Driver Alert e telecamera posteriore sono montati sul prototipo che vedremo a Ginevra, segno che nella futura gamma questi dispositivi verranno ampiamente estesi anche truppa commerciale. Il motore? La Ford Tourneo Concept avrà in dote 2.2 Duratorq TDCi da 155 cavalli. Nella futura gamma che ne nascerà saranno proposti diesel da 100, 125 e 155 cavalli, tutte abbinate a un cambio manuale a sei marce, e due varianti di lunghezza: a passo corto e a passo lungo.