Autore:
Gilberto Milano

LONTANA PARENTE Difficile trovarle una somiglianza con le sorelle Focus. La Vignale non sembra avere nulla a che fare con la nuova e discussa linea della Focus 2005, servita da base per la Concept. Merito della nuova Focus, comunque, che nonostante le critiche giunte in redazione attraverso i numerosi commenti dei lettori, sembra disporre di una struttura molto equilibrata in tutte le sue sezioni, quindi particolarmente adatta ad essere trasformata e adattata per altre versioni.

COUPÉ-CABRIO

Ma merito anche dei designer Ford che hanno puntato tutto sulla omogeneità di stile tra vettura aperta e chiusa, senza accettare compromessi tra coupé e cabrio. Anche perché le coupé-cabrio sembra che vengano utilizzate prevalentemente con il tetto chiuso. Ergo, devono essere attraenti sia come coupé sia come cabrio.

PROPORZIONI

La difficoltà in questo caso è nel riuscire a non banalizzare la parte posteriore, proponendo una coda ben proporzionata, piacevole da guardare sia quando la vettura viaggia senza tetto, sia quando da cabriolet si trasforma in coupé. Compito non facile, dovuto alle difficoltà di rimessaggio del tettuccio rigido nel baule che costringono a soluzioni non sempre felici, come dimostrano quasi tutte le coupé-cabrio concorrenti. Ma che nella Vignale sembrano essere state felicemente risolte.

PREZIOSITA'

Coupé sportivo, quindi, ricco di lusso ed eleganza, che con un semplice tocco di pulsante nasconde il tettuccio rigido nel bagagliaio e si trasforma in cabriolet. Indovinate anche le scelte cromatiche. L'esterno in alluminio brillante lucidato, colorato in blu "Amalfi", gli interni chiari in materiali pregiati, i cristalli in una tonalità di azzurro mare in tono con la carrozzeria donano all'insieme un tocco di freschezza e sportività che impreziosiscono ancora di più la Concept.

C'E' MA NON SI VEDE

Stilisticamente, tutta la parte anteriore è Focus al cento per cento: stesso cofano, stessi fari, stessa dimensione e forma della calandra. Leggermente diverso il paraurti, più alto e spigoloso di quello di serie, con la presa d'aria centrale più ampia e le due laterali più strette, che ne sovrastano altre due sottili come la cruna di un agone. La vera differenza la fanno i bordi cromati di tutte le cavità e i listelli orizzontali che attraversano la calandra. Soluzione che prefigurerebbe un futuro brand esclusivo della gamma Focus.

FILETTI CROMATI Inserti di alluminio cromato attraversano anche la fiancata

unendo non solo idealmente la parte anteriore con quella posteriore, dove sono bordati di cromo anche i due scarichi. Liste cromate si trovano alla base del padiglione e sul baule, attraversato longitudinalmente all'altezza della targa fino a contaminare la base delle luci posteriori. Alluminio lucidato anche sulle razze dei cerchi da 20" e sulle maniglie, riedizione delle maniglie applicate da Vignale sulle spider che ha disegnato negli Anni 60.

BICOLORE

All'interno, il gioco dei colori prevede la plancia e la parte alta delle portiere di colore scuro. Una soluzione che suddividendo visivamente il cruscotto con il resto della vettura offre la sensazione di una maggiore profondità dell'insieme. Profondità concreta comunque, che porta la Focus Vignale ad avere un divanetto posteriore tra i più spaziosi della categoria.

ANNI 50

Il gioco dei bordi cromati prosegue anche all'interno, con tutte le bocchette di aerazione bordate di alluminio lucido, mentre un richiamo alle sportive degli Anni 50, che all'epoca hanno reso famoso il marchio Vignale, lo troviamo sui sedili, tutti attraversati da nervature orizzontali.

COMMENTATE PURE

Resta ora da capire il destino di questa vettura. Come al solito, i Saloni vengono utilizzati per valutare le reazioni del pubblico prima di decidere il da farsi. E con il Mondial ancora in corso è presto per trarre delle conclusioni. Se ne saprà di più fra qualche mese. Sarà comunque importante anche il vostro parere. Che potete riportare qui sotto lasciando un vostro commento. Sarà nostro dovere spedire il tutto ai diretti interessati.

TAGS: ford focus vignale