Autore:
Luca Cereda

RESTYLING Anche la Focus si “astonizza”. La griglia densa di lamelle stile Vantage o DB9, già adottata da Fiesta e Mondeo, debutta a Ginevra 2014 sulla Ford Focus 2014 appena ristilizzata. Tanto in viso quanto sotto al cofano, dove la gamma-motori si aggiorna.

COM’E’ Prima l’immagine. Il facelift della Ford Focus 2014 non nasce infatti da un mero “cut&paste” della griglia trapezoidale ma è frutto di un affinamento stilistico che coinvolge anche i fari, assottigliati, e un paraurti spinto verso il basso. Dentro, invece, a grande richiesta – dei consumatori fordisti – è stato semplificato il reparto comandi della plancia, ora meno affollato, mentre a finiture in nero satinato e inediti dettagli cromatici spetta il compito di abbellire l’abitacolo. Quest'ultimo è anche più tecnologico di prima, grazie al sistema di infotainment SYNC 2, con schermo da 8’’ e comandi vocali anche per navigatore e clima.

SOTTO IL COFANO Capitolo motori. Sulla Focus 2014 debuttano, al posto dei millesei, l’EcoBoost 1.5, da 150 o 180 cv, e il turbodiesel 1.5 TDCi da 95 e 120 cv. Nella gamma rimane pure il 1.0 EcoBoost (da 100 o 125 cv), anche in una versione che ferma le emissioni di CO2 a 99 g/km. Nel 2015, il tre cilindri sarà disponibile anche con cambio automatico e paddle al volante. Al top della gamma diesel c’è il TDCi 2.0 da 150 cv.


TAGS: ford focus 2014 Salone di Ginevra 2014: tutte le novità