Autore:
Tommaso Crociera

UNA PER TUTTI Dopo tanta attesa, la nuova Ford Focus 2011 si concede per i primi scatti mentre al NAIAS di Detroit fa il suo debutto in società. La scelta del Cobo Center non è affatto casuale per i vertici della Ford. Questo modello è infatti destinato a giocare a tutto campo, venduta da questa e dall'altra parte dell'Oceano Atlantico. La Focus è una world car che ambisce al ruolo di best-seller su scala planetaria con varianti a due e a tre volumi, ora che il mercato a stelle e strisce pare allinearsi a quello europeo in fatto di dimensioni e cilindrate.

TUTTA SUA SORELLA Da un punto di vista del look, la nuova Focus segue abbastanza fedelmente il filone aperto dall'ultima generazione della Fiesta ed evolve a sua volta il Kinetic Design in chiave filante e sportiveggiante. L'elemento più caratteristico è il taglio a cuneo della fiancata, solcata da nervature marcate e dagli ormai immancabili passaruota paffuti come salvagente.

UNA E TRINA Nella parte posteriore, poi, gli occhi sono tutti per le luci, che si spingono in avanti fin sotto l'ultima parte dei finestrini. Un altro segno particolare è il padiglione spiovente ed arcuato, che dà alla nuova versione un'aria quasi da coupé, assieme allo spoiler che sormonta il lunotto della variante a cinque porte. Sul fronte opposto, il family feeling con le altre ultime novità Ford è piuttosto evidente. I fari hanno uno sguardo che ricorda quello della Mondeo e con le tre prese d'aria che si compattano per sembrare una sola, di forma trapezoidale.

STAR TREK L'abitacolo della nuova Ford ha un aspetto moderno, al limite del futuristico. Nel disegno della plancia le linee orizzontali sono quasi assenti e ciò dà all'insieme slancio e dinamismo, complice anche la forma che si raccorda ai lati con i pannelli delle porte. La consolle centrale è massiccia e imponente, con il cambio in posizione abbastanza rialzata e con pochi pulsanti, visto che molti tasti sono piazzati sul volante mutifunzione.

PER TUTTI I GUSTI Modernità, assieme a downsizing, è la parola d'ordine anche sotto il cofano, con protagonisti assoluti i nuovi motori turbo a iniezione diretta di benzina EcoBoost, annunciati anche per C-Max e Grand C-Max. Queste ultime sono imparentate  pure a livello del pianale, con sospensioni posteriori tipo multilink. Per gli stakanovisti del volate è scontata la presenza dei turbodiesel TDCi, che nell'occasione dovrebbero essere aggiornati, con una riduzione dei consumi tra il 10 e il 20%. In un secondo tempo è probabile poi che l'attenzione all'ambiente si concretizzi anche nell'arrivo a catalogo di un motore elettrico. E' invece già certa la presenza nella gamma del cambio robotizzato a doppia frizione PowerShift.


TAGS: nuova ford focus 2011 salone di detroit 2010 motor show 2010 Tutte le auto in arrivo, l'elenco aggiornato Speciale Salone di Ginevra 2010, l'elenco aggiornato Salone di Parigi 2010, l'elenco aggiornato