Autore:
Andrea Rapelli

UN SACCO DI FIESTA Non abbiamo fatto in tempo ad assaggiare su strada la Ford Fiesta 2013 che, nel web, già circolano le foto definitive e le prime informazioni ufficiali della versione al peperoncino della piccola dell'Ovale Blu, la Ford Fiesta ST 2013, bella calda per il palcoscenico di Los Angeles. E simile, in tutto e per tutto, alla concept già scovata a Francoforte.

MUSO DURO Se già il frontale della Fiesta ti guarda un po' a muso duro, quello della Ford Fiesta ST s'incattivisce ulteriormente: l'enorme bocca anteriore conquista, oltre al marchietto ST, una nera griglia a nido d'ape mentre la grembialatura – sia nel fascione sia sotto le fiancate – si fa importante e marcata. Infine in coda, oltre all'alettone, non manca un vistoso estrattore ad arricchire il paraurti. L'interno è all'altezza della situazione: i cambiamenti si concentrano su pedaliera in alluminio, volante e sedili Recaro bicolore specifici, strumentazione dal look più racing.

UN 1.6 FORZUTO A spingere la Ford Fiesta ST 2013 c'è un 4 cilindri 1.6 benzina turbo della famiglia Ecoboost, accreditato di ben 200 cv e 290 Nm di coppia. I piedi pesanti saranno poi contenti nel sapere che a gestire la potenza in uscita di curva ci sarà un differenziale elettronico (Torque Vectoring) mentre il controllo di stabilità, di serie, avrà uno step intermedio prima della disattivazione completa.

ORECCHIO FINO Oltre a tutto ciò, la Ford Fiesta ST 2013 sfoggia anche l'assetto ribassato (-15 mm), una barra antirollio più consistente al posteriore e un rapporto di sterzo più diretto, a tutto vantaggio della rapidità in curva. Dulcis in fundo, un marchingegno – il Sound Symposer – capace di far giungere alle orecchie degli occupanti solo le frequenze migliori dell'impianto di scarico.