Autore:
Luca cereda

ABBRONZATISSIMA Le serie speciali catturano sempre l’attenzione, le auto “total black” sono invece le auto del momento. Mettete insieme questi due elementi ed eccovi il perché di questa Ford Fiesta Sport Special Edition, seconda Fiesta pepata uscita quest’anno dal garage di Ford a stretto giro di posta dalla Fiesta Sport+, della quale questa neonata “panterona” ricicla lo schema di personalizzazione e il vitaminizzato 1.6 da 134 cavalli. Stavolta però l’Ovale blu ha pensato anche ai più sobri e ha previsto, in alternativa, il più tranquillo cuore a gasolio da 95 cavalli.

PROVOCANTE Premesso che la verniciatura nera opaca sarà quella di punta ma non l’unica disponibile (ce ne sono infatti altre 7), la Ford Fiesta Sport Special Edition non si riconosce solo dal manto scuro. A renderla nettamente più aggressiva al colpo d’occhio concorrono anche minigonne laterali estese, lo spoiler posteriore, il prolungamento aerodinamico del paraurti, il contorno argentato della griglia anteriore, lo scarico doppio e ovviamente i cerchi. Quest’ultimi sono da 17’’ sulla versione più potente (da 136 cavalli), da 16’’ sulla variante a gasolio, di colore nero scuro oppure – a richiesta – verniciati in argento.

INTERNI Altrettanta cura del look è stata riservata agli interni, dove l’arredamento riprende i toni aggressivi della carrozzeria. Troviamo infatti sedili in pelle nera con cuciture a contrasto argentate, volante con razze nere lucide, freno a mano e pomello del cambio in pelle e un pannello strumenti incorniciato da finiture nere lucide. Senza contare, poi, tutti i personalismi classici di questi allestimenti speciali come i tappetini dedicati e l’accoppiata battitacco/pedaliera in alluminio. Per la prima volta su una Fiesta, infine, Ford lancerà come optional la radio DAB con 6 altoparlanti e tweeter a ciascuna portiera.

SOLO 3 PORTE A proposito di porte, la Ford Fiesta Sport Special Edition esiste solo nella versione a tre porte. Verrà commercializzata in Italia come anche nei principali mercati europei, ma al momento non si conoscono i prezzi. In ogni caso, come già anticipato, sarà proposta con due motorizzazioni. La più potente monta il 1.6 aspirato da 134 cavalli, caratterizzato da rapporti corti e uno scarico appositamente rivisitato per l’aumento di potenza; il TDCi Duratorq da 95 cv è invece l’opzione più indicata per chi si accontenta della presenza scenica.