Autore:
Luca Cereda

EMERGENTI Mentre Suzuki annuncia la sua nuova proposta per Parigi, mostrando il primo bozzetto della S-Cross, Ford lancia EcoSport in Brasile, fornendo nuove immagini e dettagli del suo suv tascabile. Un genere che, stando alle mosse dei costruttori, sembra la moda del momento (vedi la Mokka e la 500X in arrivo sui fronti Opel e Fiat). E, oltretutto, una moda non solo europea, se è vero che l’Ovale Blu ha deciso di fare della EcoSport un prodotto da esportazione. Una world-car, come si dice in gergo, venduta in 100 mercati, Italia compresa.

RISTRETTO Piace la linea robusta ma non pachidermica dei suv compatti, e piace, a un numero sempre maggiore di automobilisti, la guida in posizione rialzata. A patto però che sia comodamente parcheggiabile, e in questo senso la Ford EcoSport, 4,24x1,76 metri, garantisce una congrua misura. Lo spazio a disposizione però si rivela spesso inferiore alle aspettative. In questo senso, quello offerto dalla EcoSport nel bagagliaio non va oltre i 322 in configurazione a cinque posti, mentre abbattendo il divanetto posteriore si arriva 705 litri (misurati - a buon senso - a filo dei finestrini)..

DUE E POI QUATTRO Al lancio in Brasile sarà disponibile solo in versione 2WD, la Ford EcoSport. D’altronde è quella più richiesta tra i mini-suv. Due i motori proposti, entrambe a flexifuel e abbinati a un cambio manuale: 1.6 da 115 cv e 2.0 Duratec da 147 cv. Successivamente verranno introdotte le varianti automatiche e 4x4. I prezzi del listino brasiliano partono dall’equivalente in Real di 21.350 euro. Nell’allestimento d’ingresso sono presenti servosterzo elettrico, aria condizionata, sistema multimediale Sync con comandi vocali e Bluetooth, airbag, ABS e fari con luci diurne a Led.  In Europa la EcoSport sarà anche diesel e abbraccerà il tre cilindri 1.0 EcoBoost.


TAGS: ford ecosport