Autore:
Luca Cereda

DALL'INDIA Il giorno delle presentazioni è arrivato anche per lei, l'ultima nata del grande circo della Formula 1. Più che altro si tratta di un nuovo battesimo, perché sotto una livrea nuova di pacca e tinta di bianco, rosso e oro, c'è una macchina che ha già corso. La Force India raccoglie il testimone dalla Spyker (ex Midland e, prima ancora, Jordan) scuderia che ha chiuso lo scorso campionato con un solo punto conquistato.

A TUTTA BIRRA Ad alimentare il progetto ci sono i soldi e le ambizioni di Vijay Mallya, proprietario della UB Group, che produce la birra più famosa dell'India, la Kingfischer. Il magnate indiano è pronto ad investire nella stagione 2008 ben 120 milioni di dollari, 50 in più rispetto a quelli utilizzati dagli olandesi dalla Spyker per correre il mondiale 2007. E al nome del ricco proprietario si rifà quello della monoposto, versione "codice fiscale": VJM01.

CI VUOLE IL "FISICO" Le prospettive a breve termine prevedono un inizio in salita, fatto di battaglie nelle retrovie della pit-lane e tanti esperimenti per migliorare un mezzo che, seppur non ancora competitivo, monta motori Ferrari. Una mano gliela darà un altro pizzico d'Italia, fatto stavolta di piloti. Una delle due guide della Force India sarà Giancarlo Fisichella (l'altra il tedesco Adrian Sutil, confermato dopo la stagione passata con la Spyker), mentre come collaudatore ci sarà Vitantonio Liuzzi. Ma non per sempre. L'ex pilota della Tororosso, infatti, intende giocarsi bene le chance di una possibile promozione.

GUARDALA DA VICINO








TAGS: force india vjm01