Autore:
Alessandro Codognesi

ORIGINAL "Famola strana", dev'essere stato il diktat del progetto. E stando a queste prime immagini, la Fiat 500 Beach Cruiser ha decisamente colto nel segno: realizzata dall’ americana Mopar, questa speciale 500 si rifà ai gusti dei surfisti, con particolari da vero fan della tavola. In più dovrebbe pure avere un motore pompato, il che non guasta, per quanto nulla di ufficiale sia ancora trapelato a riguardo. La Fiat 500 Beach Cruiser è la prima di oltre 20 auto del gruppo Chrysler che prenderanno parte al SEMA, il Salone del tuning che si svolgerà dal prossimo 30 ottobre al 2 novembre a Las Vegas.

TUTTA NUOVA In particolare, la Fiat 500 Beach Cruiser si rivolge a quei nostalgici amanti del vintage. Partendo dall’ esterno, le modifiche più rilevanti sono i passaruota allargati di 30 centimetri, che richiamano alla memoria le hot rod americane. L’altro richiamo al passato sono i coprimozzo in alluminio, che sfoggiano con orgoglio il vecchio logo Fiat. Le calze di queste estrose scarpe sono le Pirelli PZero. Particolare che richiama i surfisti è il supporto per le tavole, realizzato in alluminio e legno di teak, anch’ esso dal sapore vagamente vintage. La spazzolatura del porta-surf caratterizza anche tutti gli altri elementi metallici esterni, come gli specchi, le maniglie, i paraurti e le modanature laterali.

BELLA DENTRO Per la Fiat 500 Beach Cruiser non ci si è limitati al design esterno, tutt’ altro. Saltano agli occhi infatti i rivestimenti dei sedili, in una spugna che ricorda un telo da spiaggia, le finiture in legno teak per i tappetini e la pallina bianca sulla punta del cambio. Dulcis in fundo, un tocco esotico: la figurina di una hula girl, messa al centro del cruscotto. A livello meccanico non è stato anticipato granché, se non la presenza di un impianto di scarico e uno di aspirazione, entrambi firmati Mopar.


TAGS: fiat fiat 500 fiat 500 beach cruiser fiat cinquecento Fiat 500: dagli albori al primo milione