Autore:
Emanuele Colombo

LA STELLA DELLA SENNA Debutterà al prossimo Salone di Parigi, e sarà la prima Ferrari a 4 posti con un V8 turbo sotto al cofano. Esclusivamente a trazione posteriore, la nuova GT di Maranello ha il retrotreno sterzante e una distribuzione dei pesi 46:54, con maggior carico sull'asse posteriore, per migliorare agilità e trazione.

PRENDIAMOLE LE MISURE Lunga 4,92 metri; larga 1,98 metri e alta 1,38 metri, la GTC4Lusso T pesa 1.740 chili; supera i 320 chilometri l'ora e raggiunge i cento da ferma in 3,5 secondi. Il consumo medio, ancora in fase di omologazione, dovrebbe attestarsi sugli 11,6 litri ogni cento chilometri, con emissioni di 265 grammi di CO2 al chilometro.

CHE NUMERI! A permettere tutto ciò è l'ultima evoluzione del motore che nel 2016 ha vinto il premio International Engine of the Year: ha una cilindrata di 3,9 litri, sviluppa 610 cv a 7.500 giri/min e 760 Nm di coppia tra 3.000 e 5.250 giri.

UN V8 DA CITTÀ Ovviamente Ferrari non può proporre una citycar per l'uso in città e nell'ambito delle supercar ritiene che il V8 turbo ben si adatti al contesto urbano: il merito sarebbe della sonorità di scarico contenuta a bassa velocità, delle doti di agilità e prontezza date dall’erogazione di coppia e dalla grande autonomia.

AGILITÀ ELETTRONICA I controlli elettronici della dinamica veicolo sono regolati per esaltare la prontezza dell'auto ai comandi: soprattutto il sistema 4WS, che regola la sterzata dell'asse posteriore in accordo con i sensori del Side Slip Control (SSC3, stimano dell’angolo di assetto) per rendere più rapido l'inserimento e l'uscita dalle curve.

UN TURBO... PUNTUALE Per la nuova GTC4Lusso T Ferrari promette un comando dell'acceleratore che annulla i ritardi del turbo e una mappatura variabile delle curve di coppia (Variable Boost Management) che esalta la spinta ai bassi regimi, pur garantendo un crescendo entusiasmante nelle marce dalla terza alla settima.

CHE SCHERMO GRANDE HAI! A bordo, spicca l'ultima versione dell'impianto infotainment con schermo da 10,25 pollici in alta definizione: sensibile al tocco con tecnologia capacitiva, ossia quella che permette oggi la risposta più precisa ai comandi.


TAGS: Ferrari GTC4Lusso T