Autore:
Marco Rocca

DRITTI AL SODO Avrebbero potuto chiamarla in mille modi e invece a Maranello sono andati dritti al sodo: F60 America. Effe come Ferrari (quasi scontato ricordarlo) e 60 come gli anni di presenza della Casa sul mercato d’oltreoceano. E per festeggiare il mercato che conta più appassionati di Rosse, la Ferrari ha pensato a un’edizione speciale della F12 berlinetta.

SOLO OPEN AIR Pur essendo basata sulla “berlinetta”, la F60 America è una roadster come l’altra special, la F12 TRS presenta qualche mese fa. Questo vuol dire che la guida è rigorosamente open air e che il piccolo tettuccio in tela serve solo in caso d’emergenza e comunque non oltre la soglia dei 120 orari, velocità oltre la quale sarebbe messo a rischio dalla resistenza aerodinamica. Ma se le forme dalla F60 sono state ammorbidite con un nuovo disegno della fiancata definito a “diapason”, non cambia il V12 che alberga sotto il cofano anteriore, e che mantiene le prestazioni del modello standard.

TU VO FA L’AMERICANA A condire il tutto non poteva che esserci il tipico blu che rende omaggio alla livrea del North American Racing Team con tanto di striscia bianca che percorre il cofano in tutta la sua lunghezza. All’interno, invece, spicca un abitacolo dalla doppia tonalità di pelle (nera e rossa), o asimmetrico, come lo hanno definito alla Ferrari. Il prezzo? Esclusivo come poche altre supercar al Mondo: 2,5 milioni di Euro. Per i 10 fortunati che riusciranno a portarsene a casa una, compresa nel prezzo c'è anche la bandiera americana stilizzata nella parte centrale del sedile. Ci avevate fatto caso? 


TAGS: ferrari america one-off f60