Autore:
Paolo Sardi

ALLA RISCOSSA Sotto i riflettori del Salone di Ginevra la macchina più ammirata allo stand Ferrari era senza dubbio la 599XX. A distanza di qualche mese, però, l'altra novità apparsa alla rassegna elvetica, ovvero la 599 HGTE, sta consumando la sua piccola vendetta. Della variante da pista si è un po' spenta l'eco mentre alla lunga molti hanno "rivalutato" questa versione sportiva, la cui sigla, una volta srotolata, si legge come Handling GranTurismo Evoluzione. E un pretesto per riportarla alla ribalta lo dà la stessa Casa, diffondendo una nuova e spettacolare galleria fotografica, qui pubblicata integralmente.

IN INCOGNITO Da un punto di vista estetico, la HGTE non fa molto per distinguersi dalla "normale" 599 GTB Fiorano. Pasticciare la linea disegnata da Pininfarina sarebbe stato un delitto bello e buono e così a sottolineare la maggior vocazione sportiva ci sono giusto elementi di contorno. Alla voce segni particolari la sua carta d'identità riporta inediti cerchi componibili a stella da 20", un estrattore posteriore di colore nero opaco e terminali di scarico a loro volta cromati in nero e con il bordo invece luccicante.

MUSICA, MAESTRO Le novità della marmitta vanno però al di là di un colore diverso. A cambiare è anche il sound, grazie a un attento lavoro di accordatura, che rende più apprezzabile dai timpani la grandiosa escursione vocale del 12 cilindri da sei litri di Maranello. Se l'impressione è quella di un risposta più pronta all'acceleratore, non è solo per la suggestione creata dalla sonorità più squillante. Lavorando di fino sull'elettronica, i tecnici della Ferrari hanno ottenuto davvero minori tempi di reazione da parte della meccanica.

UPGRADE Rapidità è stata la parola d'ordine anche nello sviluppo del cambio F1 che è ora più veloce negli innesti quando si va alla ricerca delle migliori prestazioni. Un upgrade si segnala anche a livello del software di gestione degli ammortizzatori a controllo magnetoreologico. Quando con il manettino sul volante si selezionano le impostazioni più sportive (Sport e Race), la centralina adotta una taratura più rigida che sulla 599 vulgaris. Sul fronte telaistico le novità della HGTE non finiscono però qui. L'assetto è infatti leggermente ribassato e conta su nuove molle e su una barra stabilizzatrice posteriore più dure.

DOPPIA PERSONALITA' A una miglior tenuta di strada contribuiscono poi anche pneumatici sviluppati apposta per equipaggiare questa versione e caratterizzati da una mescola che promette un grip più elevato. Quando invece si viaggia in panciolle si ha il tempo di apprezzare anche l'allestimento esclusivo dell'abitacolo. Qui si alternano pelle pieno fiore, Alcantara nera e carbonio, per un ambiente che cerca di far convivere spirito racing ed eleganza.


TAGS: gran maranello turismo fiorano 599 gtb fxx hgte handling evolution evoluzione salone di francoforte 2009