Autore:
Marco Rocca

VEDIAMO LE STELLE Nel settimo e ultimo lotto di test 2015 relativi ai crash test Euro NCAP sono passati 15 modelli freschi freschi di presentazione. C'è chi ha visto le stelle, le top performer - per dirla all’inglese - e chi le fiamme dal motore. A meritarsi il lauto bottino delle 5 stelle sono state la BMW X1, la Lexus RX, la Mercedes-GLC, la Infiniti Q30 e poi ancora le Jaguar XE e XF, la nuova Opel Astra, le Kia Sportage e Optima e le nuovissime Renault Megane e Talisman.

MANNAGGIA MANNAGGIA La lista di incidentate continua con la nuova Mini Clubman e il pick-up di Nissan Navara che si sono aggiudicate 4 stelle. A 3 si è fermata la BMW Z4. A fare notizia, (e che notizia) è stata la pessima prestazione della nostra Lancia Ypsilon che è andata a casa con 2 sole stelle e un principio di incendio nel vano motore dato da un corto circuito della batteria che ha toccato il cavo dell'olio dei freni lì vicino. Un bel grattacapo per la Casa che ha subito ribattuto dicendo che non era mai successo. La Lancia ha comunque annunciato che adotterà le adeguate contromisure a partire dagli esemplari assemblati da dicembre.

PREVENIRE E’ MEGLIO Incendio a parte, le 2 stelle della Ypsilon sono la conseguenza della mancanza dei moderni dispositivi di assistenza alla guida. Mi riferisco, per esempio, al lane assist che evita il superamento della corsia o al radar anticollisione che riduce, e in certi casi evita, le conseguenze più gravi per occupanti e pedoni e che quindi sta diventando preponderante nel giudizio complessivo Euro NCAP. 

DOPPIO GIUDIZIO Per affinare la valutazione è al vaglio dei tecnici un nuovo sistema (che entrerà a regime l’anno prossimo) chiamato Dual Rating, che terrà conto dell’equipaggiamento di sicurezza di serie della vettura e della possibilità di implementarlo con un cosiddetto Safety Pack, ovvero con un pacchetto opzionale di sistemi di sicurezza disponibile sul 50% dei mercati europei.

ALMENO I BAMBINI Al di là di questo, lo scarso risultato fatto registrare dalla povera Ypsilon è stato dovuto anche al nuovo test di impatto frontale a 64 km/h che non ha sortito un livello di protezione adeguato ai pesseggeri adulti. Decisamente meglio è andata ai baby dummy alloggiati sui seggiolini, con un più che dignitoso 79/100. 


TAGS: lancia ypsilon Crash test Euro NCAP 5 stelle