Autore:
Lorenzo Centenari

D-DAY Rullo di tamburi, DS7 Crossback è tra noi. E quanti effetti speciali, ad accompagnarne l'ingresso in scena! Nuova rete dei dealer, nuova customer experience, una visione futura limpida e ottimistica… Tutt'attorno a lei (o a lui?), i camierieri servono un aperitivo da leccarsi i baffi.

100% DS Scatta oggi mercoledì 11 ottobre 2017 la prevendita ufficiale della prima autovettura che il brand premium di Groupe PSA sente propria fino all’ultimo bullone. O per meglio dire, fino all’ultimo strato di pelle, vista la mole di rivestimenti di alta classe che il C-Suv parigino, prezzi da 32.100 euro (So Chic BlueHDi 130 Manuale Ispirazione Bastille) a 47.450 euro (Grand Chic PureTech 225 Automatica Ispirazione Opera), si è cucito addosso con eleganza tutta français.

INDEPENDENCE ACT Già, DS7 Crossback – benché sia pur sempre stato plasmato attorno alla piattaforma modulare EMP2 del Gruppo PSA – è al 100% solo parti originali. Il debutto sul mercato di DS7 (dopo l’operazione web DS7 La Premiere portata avanti dalla scorsa primavera) coincide quindi a tutti gli effetti con una data storica: quella in cui DS si afferma definitivamente come costruttore premium vero e proprio. L’11 ottobre 2017 è il giorno della Dichiarazione di Indipendenza.

LAUNCH STRATEGY Era il 2014, quando Carlos Tavares annunciava lo spin-off del brand DS dalla gamma Citroen. Solo adesso, tuttavia, la percezione di DS Automobiles come un car maker a sé stante riceve l'impulso decisivo. E non è solo una questione di prodotto. Certo, la prevendita di DS7 Crossback è lo spartiacque principale, perché non esiste un brand senza un’automobile da vendere. A proposito: da oggi il Suv si può ordinare, mentre è in novembre che prenderà piede la campagna di test drive dimostrativi. Le prime consegne di quella che al momento rappresenta l’ammiraglia di famiglia, che quindi accentra su di sé l’intero spettro di valori (design, comfort, qualità, tecnologia) per i quali DS Automobiles già si è fatta riconoscere e apprezzare, sono previste per febbraio 2018. Dicevamo: come il lancio dell'ultimo disco di una rock star, anche l’esordio commerciale di Crossback viene scandito da una serie di esclusive iniziative. Vediamo quali.

RETE A MAGLIE FITTE Primo pilastro della nuova architettura di DS Automobiles è il dealer network. Come annunciato oggi al DS Store di Milano da Francesco Calcara, DS Brand Development Director, entro la fine del 2017 la rete si avvarrà di 23 tra DS Store e DS Salon, coi primi a individuare veri e propri punti vendita indipendenti, e i secondi dalle sembianze (come accade ora) della classica boutique interna al concessionario Peugeot/Citroen. In Italia, mercato assai strategico, DS conterà 47 tra Store e Salon entro il 2018, mentre nel mondo costruirà per fine anno 400 nuovi spazi. Quanto ai service di assistenza, saranno 27 a gennaio 2018 (490 su scala globale) e 70 a gennaio 2019. Ma la strategia di vendita DS è quanto di piu multicanale si potesse concepire: all’esperienza fisica si associano cosi il commercio online e la realtà virtuale (DS Virtual Vision). In negozio, il cliente si divertirà a immaginare di guidare e configurare la sua futura DS semplicemente sedendo in poltrona, e indossando la speciale mascherina in 3D. Assolutamente da provare.

SIAMO QUI PER TE Il cliente sempre al centro, coccolato come un bambolotto: ecco quindi il programma Only You. A orientate nelle scelte il novello automobilista DS, e soprattutto a contagiare il pubblico con la passione e la filosofia nelle quali il marchio stesso crede ciecamente, sarà una qualificata squadra di DS Expert Advisor, personale che riceverà la formazione direttamente a Parigi, alla prestigiosa DS Academy Camp. In Italia, gli Advisor saranno 24 entro fine anno, 47 a fine 2018 (450 in tutto il mondo). Altri servizi Only You sono DS Valet (ritiro e consegna a domicilio), DS Assistance (soccorso stradale, vettura di cortesia, persino alloggio in caso di emergenza), l’applicazione mobile MyDS (già in funzione e assai gradita), infine l’elitario DS Club Privilege con le sue "proposte indecenti". Tutto quanto concorrerà a generare quella esperienza premium che DS Automobiles insegue senza nascondersi.

DS PLUG-IN HYBRID Per amplificare l’effetto sorpresa di nuova DS7 Crossback, e scongiurare il rischio che la popolarità del primo modello nativo non sia solo un fenomeno passeggero, sotto la Tour Eiffel hanno pensato proprio a tutto, insomma. Ma non è che l’inizio, dal momento che DS Automobiles (come annunciato oggi al DS Store di Milano da Eric Apode, Product Business Development & Profitability), nei 6 anni a venire lancerà un modello nuovo ogni 12 mesi. Per il futuro a medio termine, inoltre, ciascuna DS a propulsione tradizionale sarà affiancata anche dalla rispettiva variante plug-in hybrid (PHEV). Nel 2019, a inaugurare le danze sarà proprio DS7 Crossback E-Tense, il primo Suv by PSA in fomato ibrido ricaricabile. Qualche highlight: 4 ruote motrici, potenza combinata di 300 cavalli, cambio automatico a 8 rapporti, fino a 50 km di autonomia a zero emissioni. 

CAR CONFIGURATOR Per ora, invece, la gamma di DS7 Crossback consiste in tutto di undici versioni, ottenute dalla combinazione di tre allestimenti (So Chic, Grand Chic e Business), due motorizzazioni benzina (PureTech 180 e PureTech 225) accoppiate al solo cambio automatico, e tre turbodiesel (BlueHDI 130, BlueHDi 130 Drive Efficiency, BlueHDi 180) con cambio manuale 6 rapporti ed automatico. Nove infine le tinte della carrozzeria, quattro gli allestimenti interni, dal nome che richiama (guarda caso) eleganti quartieri di Parigi: ispirazione DS Bastille, ispirazione DS Rivoli, ispirazione DS Opera. Più ispirazione DS Performance Line, che non guasta.


TAGS: ds store ds automobiles customer care gruppo psa DS7 Crossback ds salon