Autore:
Luca Cereda

IMMORTALE Ancora tu? Ma non dovevamo vederci più? E invece no, rieccola la Daihatsu Copen, che proprio non vuol saperne di andare in pensione. L’ultima trovata per rimandare l’addio è questa serie limitata a 500 pezzi celebrativa del suo decimo anno di età, da cui il nome Daihatsu Copen 10th Anniversary Edition. Poi, finite le scorte, tanti saluti alla micro spider più simpatica del mondo: il suo destino è infatti segnato dalla fine del 2010 quando la Daihatsu ha deciso di cessarne la produzione. Ma…

ADDIO O ARRIVEDERCI? Mai dire mai con la Copen: per diversi motivi. Innanzitutto perché, a parole, il canto del cigno l'avrebbe già emesso due anni fa con la Ultimate S Edition, lanciata apposta per annunciare la sua uscita di scena. Ed invece, carramba che sorpresa! La Copen spara l’ennesimo colpo di coda e si presenta un’inedita mise bianconera, fatta da una carrozzeria bianco latte e interni in pelle total-black: scuri i sedili, scuro il volante ma anche plancia, freno a mano e consolle centrale.  Equipaggiata con il piccolo motore 660cc turbo da 63 cv, la Daihatsu Copen 10th Anniversary Edition sarà disponibile –solo per il mercato giapponese- con cambio manuale o automatica.

SVILUPPI FUTURI Ma non è tutto. Chance di rivedere di nuovo la Copen sussistono, nonostante la sua – momentanea?- cessata attività, per via della D-X Concept (vedi correlate), che Daihatsu ha esposto al salone di Tokyo del 2011, prototipo di una cabriolet tascabile con tutti i crismi per raccogliere il testimone della Copen a breve-medio termine sul mercato. Al momento, però, la Casa giapponese nicchia sul suo futuro. E la D-X concept resta solo un lumicino di speranza per chi ha già nostalgia della Copen.