Autore:
Lorenzo Centenari

CUPRIFICATA Dallo sport utility del momento, alla compatta storica. Il brand Cupra chiederà in prestito a Seat la gamma intera: si comincia dagli estremi, e così dopo Ateca anche Ibiza, al Salone di Ginevra 2018, riappare sotto le insegne del nuovo casato. Forse ancor più del Suv, Cupra Ibiza interpreta con massima coerenza i valori del marchio al quale la Casa madre oggi assegna l'indipendenza formale. A Ginevra sottoforma di concept, non abbiamo motivo di dubitare che il prossimo anno la vedremo anche su strada.

TRAFFICO DI ORGANI Cupra Ibiza monterà innanzitutto il 2.0 TSI da 200 cv e 320 Nm di coppia che già spinge la consorella di sangue tedesco Volkswagen Polo GTI. Mai un'Ibiza di serie si era spinta tanto in alto sulla scala della potenza, ma non è tutto. A scaricare alla ruote anteriori un output da autentica mini-GT è un altro organo sopraffino come il cambio automatico a doppia frizione DSG in configurazione 6 rapporti. Ne siamo certi, per il giovanile popolo Ibiza il marchio Cupra è un sogno che si avvera.

IL NERO NOBILITA Esteticamente parlando, la Cupra Ibiza concept adotta ovviamente un look più aggressivo che non la sua controfigura a marchio Seat, attrezzandosi di spoiler anteriore e posteriore, e passandosi una mano di vernice nero lucido su griglia, grandi cerchi, cornici dei cristalli ed alettoni stessi. Il suggestivo badge Cupra trova casa su mascherina, portellone, mozzi ruota e volante, dalla corona in Alcantara come i sedili. Già, anche gli interni intrecciano una matrice racing, senza trascurare gusto e comfort. Che bocconcino!


TAGS: salone di ginevra 2018 ginevra 2018 Seat Ginevra 2018 Cupra Ibiza Cupra Ibiza concept Cupra Ibiza prototipo Cupra Ibiza concept Ginevra 2018 Cupra Ibiza motore Cupra Ibiza cambio Cupra Ibiza DSG Cupra Ibiza prestazioni Cupra Ibiza quando esce Cupra Ibiza prezzi Cupra Ibiza allestimento Cupra brand indipendente