Autore:
Luca Cereda

STELLE NASCENTI E se Mercedes azzardasse una SL coupé? La provocazione non sorge dal nulla ma da un progetto che sei giovani designer dello IAAD (Istituto di Arte Apllicata e Design) di Torino hanno portato a compimento con l’aiuto di Studiotorino, atelier di design specializzato in one-off e personalizzazioni, e sotto l’occhio vigile di un designer della Stella, Steff Koehl.  Il risultato è una maquette in scala uno a quattro che riproduce una piacevolissima SL dalla carrozzeria coupeggiante e lievitata al posteriore ai limiti di una versione shooting brake, battezzata Coupetorino 2013.

CAPITOLO DUE Se il nome non vi suona nuovo è perché, già nel 2008, Mercedes, Studiotorino ed alcuni studenti dello IAAD avevano già collaborato a una concept analoga, la  Coupetorino 2008. Diversa nelle forme, questa Coupetorino 2013, ma ispirata dagli stessi intenti di sperimentazione: e chissà che Mercedes non sia intenzionata a trarne profitto, magari proprio con l’intento di proporre a breve un’inedita variante della SL.

FAB SIX Dopotutto, la Coupetorino 2013 è figlia della creatività e dell’immaginazione fino a un certo punto. Bruno Arena, Michele Bavaro, Riccardo Luigi Cascone, Stefano Manini, Dario Pellegrino and Cristiano Zanot – così si chiamano i sei universitari che hanno dato vita al progetto – hanno infatti dovuto lavorare attenendosi strettamente alla realtà, con ferrei vincoli – imposti dall’alto – in termini di engineering e costi di realizzazione. Oltre che costantemente in contatto con le “matite” di Stoccarda, che hanno seguito passo per passo la realizzazione del modellino. Se son rose…