Autore:
Marco Rocca

INVERSIONE DI ROTTA Da sempre icona mondiale dell'auto sprtiva a stelle e strisce, quando si parla di Chevrolet Corvette la prima cosa che salta in mente non è certo relativa alla parte infotainment. Dalla casa americana però c’è un inversione di tendenza con il nuovo sistema Performance Data Recorder montato sulla nuova Corvette Stingray.

COME UNA GOPRO DI SERIE Creato in collaborazione con Cosworth per i fedelissimi del track day, il sistema si compone di una telecamera ad alta risoluzione (720p) montata dietro al parabrezza, di un microfono all’interno dell’abitacolo e di una scheda di memoria SD nel cassetto porta oggetti. Una volta in funzione, un ricevitore GPS particolarmente evoluto registra la posizione del veicolo cinque volte più velocemente di un comune sistema di navigazione, così da avere la posizione esatta del veicolo sul circuito.

ANCHE DA BORDO PISTA Quattro le modalità di funzionamento del PDR:

Track Mode che visualizza il massimo livello di dati sullo schermo tra cui velocità , giri motore , G-Force, la mappa del circuito e il tempo sul giro.

Modalità Sport che offre una sovrapposizione di dati meno dettagliata ma conserva le info più importanti tra cui la velocità e G Force.

Modalità Touring o - in stile Polizia- per registrare e visualizzare video e audio sulla SD senza sovrapposizione dei dati

Modalità Performance per registrare parametri come l'accelerazione 0 a 60 mph e la velocità d’uscita nel quarto di miglio. Al conducente non rimane altro che fissare la linea di partenza/arrivo con un clic sul display da 8 pollici e la registrazione della sessione comincia. Interessante poter rivedere in tempo reale i propri miglioramenti senza attendere di mettersi dietro al PC di casa, miglioramenti che, volendo, si possono condividere nella banca dati Cosworth Toolbox. Qualora foste interessati al nuovo gadget, sappiate che bisognerà aspettare ancora un anno prima di poterlo ordinare insieme alla Corvette. Nell’attesa un bel cronometro vecchia maniera potrebbe aiutare...