Autore:
Silvio jr. Suppa

PEPE Alla linea “morbidosa” della piccola francese si aggiunge del pepe. È bastato applicare fascioni in plastica nera a contrasto, rialzare di qualche centimetro il pianale: con poca stoffa alla Citroën hanno disegnato un vestito nuovo. Proprio come la Volkswagen per la Polo Fun, solo che sulla C3 fa molto più effetto. Effetto-sorpresa, un look così da un’auto da brava ragazza non te lo aspettavi.

PROTEZIONE Sotto il propulsore c’è una piastra di protezione che si allunga sul labbro del paraurti; cambiano i cerchi in lega da 15”, ripresi dalla Pluriel, mentre i fendinebbia montano una griglia contro i piccoli urti. Immancabili sul tetto le barre portatutto. Ma il vero tocco off-road lo dà l’altezza da terra aumentata di tre centimetri, che sembrano pochi però si notano eccome. E non solo di fronte ai marciapiedi.

FOUR-BY-TWO Un po’ meno interessanti le modifiche meccaniche, almeno per chi aveva già l’acquolina in bocca al pensiero di arrampicate sugli sterrati. La C3 X-TRème non è una quattro-per-quattro, non ha l’albero di trasmissione o raffinatezze elettroniche di gestione della coppia. Ergo gli scenari da ruote nel fango o da week-end allo chalet non sono previsti. Ma non manca un ritocco alla trasmissione: il differenziale a slittamento limitato.

RONDELLA Nel dispositivo fra i semiassi ci sono otto dischi di attrito, precaricati da una rondella. Il sistema è tarato per consentire un trasferimento massimo del 75% della coppia verso una ruota in slittamento. Questo significa che anche se uno dei due pneumatici dovesse perdere aderenza all’altro arriva comunque il 25% del momento torcente. E quindi si mantiene un quarto della motricità sulla ruota in presa, sufficiente secondo la Casa per continuare la marcia.

QUANDO? C’è solo da chiedersi se questa variante in chiave extrème sia destinata ad arrivare sul mercato, oppure se rimarrà un regalo dei riflettori bolognesi. Anche perché per l’uscita commerciale rimarrebbero alcuni dettagli da definire: per esempio il motore


TAGS: citroën c3 x-trème