Autore:
Paolo Sardi

BASTA LA PAROLA Chissà, forse erano convinti che gli alettoni e le minigonne non fossero sufficienti. Fatto sta che, al momento di decidere il nome di questo prototipo, alla Chevrolet hanno voluto mettere bene in chiare il legame con le corse, battezzandolo addirittura WTCC Ultra. Ce ne sarebbe a sufficienza per farne una mascotte del team schierato nel Campionato Mondiale Turismo, visto che il suo arrivo coincide proprio con i sospirati successi della Casa crociata.

GIU' LA MASCHERA Che si tratti di una show car appare piuttosto evidente, viste le forme eccessive e da racer doc. A voler però guardare più lontano, nella sagoma di compatta a cinque porte si può scorgere qualcosa di molto interessante. Sotto il cerone e dietro i muscoli pompati, si potrebbero prefigurare le forme di una berlina di serie prossima ventura. Le dimensioni, d'altro canto, a occhio sembrano quelle giuste di una contendente del segmento C. Chi ha un'avvenire garantito nella produzione di serie è intantoil motore, un turbodiesel due litri, qui in configurazione da ben 190 cv, che debutterà nel listino Captiva e Lacetti nel corso del 2007.








TAGS: chevrolet wtcc ultra