Autore:
Paolo Sardi

FUTURO ANTERIORE Con il vizio che hanno gli americani di presentare i model year con ampio anticipo, si finisce alle volte con il parlare di auto che sembrano sin troppo lontane dalla realtà di oggi. L'ultimo esempio viene dalla decima generazione della Impala, che sfila sulla passerella di New York indicando come sua annata quella 2014 e che comunque non sarà sul mercato a stelle e strisce prima di un annetto. Alla faccia dei Maya e delle loro profezie.

TAGLIA XL La Chevrolet Impala 2014 è una berlinona taglia XL, con una lunghezza di ben 511 cm e un taglio che segue la moda del momento, con dunque il padiglione che scende dolcemente verso la coda. Sul fronte opposto il cofano di staglia in modo più netto dal volume centrale, culminando in frontale dai tagli geometrici, che richiama vagamente quello della sportiva di famiglia, la Camaro, cui strizzano l'occhio anche le nervature che definiscono i parafanghi posteriori.

ONDA SU ONDA L'abitacolo della Chevrolet Impala 2014 ha invece come protagonista assoluta la plancia, movimentata da una doppia onda, ben evidenziata dal contrasto tra i vari materiali usati e messa in risalto, nella guida notturna, da un filetto che si tinge di blu. I vertici della Casa dicono di avercela messa tutta per dare agli arredi un'aria lussuosa e, a giudicare dalle foto, i loro sforzi sembrano dare qualche frutto.

UN AIUTINO Anche se non lo fa a livello di dimensioni, la Chevrolet Impala 2014 si adegua alla moda del downsizing in materia di motori, almeno secondo i canoni americani. La motorizzazione d'accesso è un 2.4 a benzina da 182 cv e 233 Nm, che, grazie al sistema eAssist, può contare anche sull'aiuto di un piccolo motore elettrico per contenere i consumi. Completano poi il quadro un 2.5 da 195 cv e 253 Nm e un V6 3.6 da 303 cv e 358 Nm, tutti accomunati dalla trazione anteriore e dal cambio automatico a sei marce.

HIGH TECH Una macchina dell'annata 2014 deve essere all'avanguardia dal punto di vista dell'equipaggiamento high tech e la Chevrolet Impala non delude le aspettative. Nella sua dotazione, di serie o a pagamento, spiccano il cruise control adattivo capace di rallentare la macchina fino all'arresto e di farla poi ripartire, il Forward Collisione Alert e il Collision Mitigation Brake: il primo avvisa il pilota del rischio di un imminente incidente, mentre il secondo si spinge anche oltre, arrivando a frenare al posto di chi guida. Non manca infine un sistema di infotainment chiamato Chevrolet MyLink, che può integrare il sistema Bluetooth e il navigatore.


TAGS: anteprima impala chevorlet