Autore:
Paolo Sardi

MONOLOGO Fosse stata presentata al Salone di Francoforte avrebbe potuto competere per il ruolo di reginetta della kermesse ma, ora che viene svelata a un mese esatto di distanza, la nuova BMW Serie 3 2012 ha tutti i riflettori per sé. E si tratta di un vantaggio non da poco per una macchina che ha un obiettivo molto ambizioso: puntare dritta e filata al vertice della categoria premium del segmento D. D’altro canto non potrbbe essere diversamente per un modello che veste da sempre i panni del best-seller.

UNA FACCIA, UNA RAZZA Neanche a dirlo, la nuova BMW Serie 3 2012 fa suoi gli stilemi delle altre più recenti novità dell’Elica, sviluppando ulteriormente i loro tratti distintivi. I segni particolari sono l’immancabile doppio rene in taglia XL, il cofano lungo una quaresima e la nervatura che segna la parte alta della fiancata. In coda, i fari si sviluppano un po’ a L e creano a loro volta un forte family feeling con il resto della gamma.

LE MISURE CONTANO La carrozzeria della nuova BMW Serie 3 2012 ha un’aria molto filante, senza un pelo fuori posto, per un Cx di soli 0,26, ottenuto anche grazie al sottoscocca carenato, al diffusore posteriore e al sistema Aero Curtain che elimina le turbolenze dai passaruota. Metro alla mano, la macchina mette su 9 cm in lunghezza (462 cm), mentre la larghezza scende di un centimetro circa (181 cm), nonostante le carreggiate si allarghino sensibilmente (37 mm all’anteriore, 47 mm al posteriore). Il passo aumenta a sua volta di 5 cm (281 cm) e ciò va a vantaggio dei passeggeri posteriori, che vedono lo spazio a loro disposizione aumentare in tutte le direzioni. Cresce inoltre il volume utile per i bagagli, ora di 480 litri (+20).

IL TUNNEL DEL DIVERTIMENTO L’abitacolo non esce dal seminato e mantiene l’impostazione tipica del marchio. La plancia ha una parte centrale massiccia e rivolta verso il pilota, per migliorare l’ergonomia e farlo sentire più parte integrante della macchina. Il tunnel centrale è piuttosto in carne, dovendo ospitare come tradizione l’albero di trasmissione. La nuova BMW Serie 3 2012 resta fedele alla trazione posteriore e ciò le consente di vantare una distribuzione dei pesi 50:50 tra anteriore e posteriore. A proposito di peso, è interessante notare come, pur se a fronte di un aumento delle dimensioni, la nuova generazione pesi, a seconda delle versioni, fino a 50 kg meno di quella uscente.

SI FA IN QUATTRO E, visto che è stata nominata la parola versioni, andiamo a vedere come si compone la gamma al lancio, atteso per febbraio. La punta di diamante della nuova BMW Serie 3 2012 è la 335i, spinta dal noto motore tre litri TwinPower Turbo da 306 cv e 400 Nm (0-100 in 5,5 secondi e 7,9 l/100 km). A farle da damigella c’è la 328i, spinta da un inedito due litri a sua volta dotato di doppia sovralimentazione TwinPower Turbo e capace di 245 cv e 350 Nm (5,9 secondi e 6,4 l/100 km). Per quanto prestanti ed efficienti, nessuna di queste proposte farà la parte del leone nella raccolta ordini, compito che spetterà invece alla versione turbodiesel 320d da 184 cv 380 Nm (7,5 secondi e 4,5 l/100 km). Nel listino iniziale è attesa pure la risparmiosa 320d EfficientDynamics da 163 cv e 380 Nm, che, grazie a soluzioni aerodinamiche particolari, a speciali penumatici a bassa resistenza al rotolamento da 16” (le altre versioni li hanno alemno da 17”) e ai rapporti lunghi, vede il consumo scendere drasticamente (4,1 l/100 km).

DENOMINATORE COMUNE Se questa 320d è la bandiera ecologica, bisogna comunque ricordare che un pacchetto di soluzioni EfficientDynamics fa da denominatore comune al resto della gamma. Lo stesso vale anche per il sistema Auto Stop-Start e per il dispositivo Drive Performance Control, che setta tutta l’elettronica di bordo secondo quattro programmi (EcoPro, Comfort, Sport e Sport+). Tutti gli esemplari montano poi il servosterzo elettromeccanico e il cambio manuale a sei marce, in alternativa al quale se ne può avere uno automatico a otto rapporti. A breve distanza dalla prima infornata di versioni ne arriverà una seconda con due ulteriori versioni spinte dal due litri turbodiesel, la 318d da 143 cv e 320 Nm e la 316d da 116 cv e 260 Nm. Solo in un secondo tempo arriverà invece una BMW Serie 3 2012 ibrida.


TAGS: 335 320 318 316 bmw serie 3 2012 328