Autore:
Paolo Sardi

IN PRIMA PERSONA Chi ha detto che un’aristocratica ammiraglia inglese debba essere per forza affidata alle mani dell’autista? Chi compra una Bentley Mulsanne può infatti aver voglia ogni tanto di mettere alla frusta di persona di 512 cv, di provare l’ebbrezza di scattare da 0 a 100 in 5,3 secondi o di farsi un giro su un’autobahn tedesca per vedere la lancettta del tachimetro che fa il solletico alla scritta dei 300 km/h.

PULSANTE MAGICO Ok, si tratta dei proverbiali quattro gatti (almeno dalle nostre parti…) ma a Crewe hanno deciso di pensare anche a loro e di creare quindi l’allestimento speciale Bentley Mulsanne Mulliner Driving, che sarà presentato al Salone di Ginevra. Il suo obiettivo è dichiarato: esaltare il piacere di guida, mascherando per benino quelli che sono i limiti fisiologici della macchina, ovvero il peso e la taratura comodosa delle sospensioni. Le novità principali sono dunque rappresentate dai cerchi scomponibili da 21” gommati 265/40, che tengono meglio incollata all’asfalto l’inglesona, e il tastino magico Sport, che regola l’assetto e lo sterzo per una guida più dinamica. E anche l’occhio ha la sua parte, con nuovi sfoghi per l’aria sui parafanghi, il cui taglio vuole ricordare la forma delle ali dello stemma.

SU MISURA Neanche a dirlo, anche la Bentley Mulsanne Mulliner Driving mantiene invariate le strabilianti possibilità di personalizzazione tipiche del modello. Il cliente può quindi scegliere tra oltre 100 colori per la carrozzeria (o farsela verniciare su campione), un vasto assortimento di radiche per la plancia e di pellami per i sedili. In questo allestimento, tra l’altro, la pelle presenta cuciture a rombi che danno un ulteriore tocco di sportività. A braccetto con la Mulliner Driving entrano in listino anche due nuovi optional: un tetto apribile e un portabevende refrigerato, che può accogliere due bottiglie di champagne e tre flûte.


TAGS: Tutte le novità del Salone di Ginevra 2012, l'elenco aggiornato