Autore:
Marco Rocca

PRIMA O POI Era solo questione di tempo prima di annoverare anche la snobbissima Bentley tra i costruttori di auto di lusso che cedono al fascino dell’energia elettrica. Così, per l’ormai prossimo Salone dell’Auto di Pechino 2014, la Casa inglese presenterà la Bentley Hybrid Concept che, sotto le mentite spoglie di una normale Mulsanne, porta in scena la nuovissima piattaforma ibrida prevista sul mercato nel 2017 ad equipaggiare il suv della Casa. Alla Bentley credono così tanto nella tecnologia ibrida che Wolfgang Schreiber, presidente Bentley, ha rivelato che “entro la fine del decennio, ben il 90% delle nostre automobili sarà disponibile in versione plug-in”.

VETTURA LABORATORIO Per adesso trattasi di una vettura laboratorio, motivo per cui Bentley non ha ancora divulgato né le prestazioni né i dati tecnici, limitandosi invece a farci conoscere solo alcune caratteristiche. Grazie alla tecnologia plug-in, la Bentley Hybrid Concept sarà capace di garantire 50 km di autonomia in modalità esclusivamente elettrica assicurando tra l’altro benefici in termini di potenza (che aumenta del 25%) ed emissioni inquinanti che calano addirittura del 70%.

SEGNI DISTINTIVI La Bentley Hybrid Concept come detto veste i panni di una normalissima Mulsanne eccezzion fatta per alcuni dettagli in rame che contraddistinguono il modello ibrido. Le nuove finiture sono state applicate sui gruppi ottici anteriori, sulle pinze freno, sui loghi identificativi e sulla griglia radiatore, oltre che sul quadro strumenti e sulle cornici dei pulsanti. L’appuntamento per vederla dal vivo è fissato per il 20 aprile durante il Salone di Pechino. 


TAGS: salone di pechino 2014 bentley hybrid concept