Autore:
Paolo Sardi

FESTA DOPPIA Il marchio Bentley è legato a doppio filo alla 24 Ore di Le Mans e non è dunque un caso che gli uomini di Crewe abbiano allestito di allestire una nuova serie speciale per celebrare in un colpo solo due anniversari: il 90° della partecipazione alla prima edizione, risalente al 1923, e il 10° dell’ultima vittoria della B alata, datata 2003, quando la Speed 8 ottenne il primo e il secondo posto. In totale sono sei gli allori colti dalla Bentley a Le Mans (oltre al 2003, le altre partecipazioni vittoriose sono del 1924, 1927, 1928, 1929 e 1930) e sei sono anche le varianti cromatiche (di carrozzeria, interni/cuciture e finitura della plancia) che compongono la famiglia delle Le Mans Limited Edition, ciascuna dedicata a un pilota vittorioso e proposta poi in una tiratura di 48 pezzi.

QUESTIONE DI DETTAGLI Le Bentley Continental e Mulsanne Le Mans Limited Edition non presentano modifiche alle meccaniche, ritenute già capaci di soddisfare anche i palati più esigenti. Nel primo caso, dunque, sotto il cofano si possono trovare i motori biturbo V8 4.0 e W12 6.0, quest’ultimo in due varianti da 575 cv o 625 cv, sugli esemplari Speed. Per la Mulsanne, invece, a monopolizzare la scena è il V8 da 6,75 litri  e 512 cv. Al di là degli accostamenti cromatici, gli elementi distintivi delle Le Mans Limited Edition sono rappresentati da un orologio dedicato, cerchi in lega esclusivi, logo ricamato sui poggiatesta e targhetta identificativa numerata. Non mancano poi anche tarature più sportive per lo sterzo e le sospensioni.  Le Bentley Continental e Mulsanne Le Mans Limited Edition sono riservate al mercato americano. Le Continental saranno in vendita in estate, le Mulsanne solo dall’autunno.